domenica 8 maggio 2016

"L'impossibile" di Vera Demes


AUTRICE: Vera Demes
TITOLO: L'impossibile
GENERE: narrativa contemporanea, romanzo rosa
NUMERO DI PAGINE: 377
EDITORE: self publishing
DATA D’USCITA: 20 Aprile 2016
SINOSSI:
New York, una nevosa notte di febbraio.
Lola e Andrea si incontrano per caso e per caso si innamorano.
Lui è impulsivo, idealista, sicuro di sé. Lei è diffidente, spaventata, convinta che la felicità sia un privilegio e non un diritto. La loro storia d'amore, tra New York, Roma e Milano, è così intensa, sincera e appagante che, ad entrambi, sembra di vivere una favola, qualcosa di impossibile.
Nei giorni del loro amore, la irruente fiducia di Andrea si scontra con le infauste premonizioni di Lola.
Così, quando la verità si svela a loro in tutta la sua crudezza, entrambi dovranno arrendersi al destino.
Ma sono le situazioni impossibili a rivelare inaspettati colpi di scena.
E allora tutto può cambiare. Rendendo possibile ciò che non lo è.
ESTRATTI:
1 - Copia
1249365658_shutterstock_2458306
PicsArt_04-11-09.45.40
1249365658_shutterstock_2458306
1
1249365658_shutterstock_2458306
"Lola gli era entrata dentro, troppo in profondità. E adesso gli pareva di non avere più nulla da dare e niente, proprio niente, in cui sperare. La verità era che, dopo di lei, faticava a trovare un senso alla propria esistenza. Era assurdo ammetterlo ma era proprio così. Aveva atteso la donna della sua vita con un tale desiderio che non si era reso conto che forse avrebbe anche potuto perderla. Che destino era, un destino che lasciava assaporare la felicità e poi la toglieva subito dopo? Era questo, più di tutto, il nodo che lui non riusciva a sciogliere. Perché aveva dovuto incontrare Lola se poi l'aveva perduta? Non avevano neppure avuto il tempo di conoscersi a fondo. Era stato tutto così veloce, così travolgente."
INFORMAZIONI SULL'AUTRICE:
VERA DEMES  è una bookhaolic convinta, ha 47 anni, scrive romanzi d'amore ed è direttore advisory in una grande multinazionale. Ha pubblicato cinque romanzi ed è in procinto di terminare il sesto. Vive per scrivere e scrive per non morire.

Raffaella

Nessun commento:

Posta un commento