sabato 7 maggio 2016

RECENSIONE 'The Best Mistake series#2 Sbagliando si ama' di Lauren Layle

12717483_1153598014652756_3592761969374867229_n
TRAMA:
Quando il ragazzo sbagliato è “Oh-così- giusto”. Will Tatcher è esattamente il tipo di playboy sexy che le brave ragazze come Brynn hanno sempre evitato. Ma c’era ancora qualcosa di lui a cui lei non poteva resistere. Quando Will partì tre anni prima, Brynn promise che era il momento di metterlo dopo di lei, Non avrebbe mai pensato che Will avesse altri piani…tornato in città, Will intende prendersi ciò che ha sempre voluto, la bellissima e indimenticabile Brynn. Per anni ha tormentato l’intoccabile principessa di ghiaccio, in un disperato tentativo di attirare la sua attenzione. Ora ha un nuovo piano, e farà di tutto per riscrivere il loro tempestoso passato. Questa volta è pronto a dimostrare a Brynn che l’uomo imperfetto potrebbe essere il migliore sbaglio della sua vita.


The Best Mistake series:
1.L’unico sbaglio che rifarei mille volte, 2  luglio 2015 RECENSIONE QUI
2.Sbagliando si ama, 10 marzo 2016


RECENSIONE:
076e355a72498dbbf1f5b253bc529b52
Buongiorno Ragazze! Voglio assolutamente recensire i due libri di questa serie, che ho divorato uno dietro l’altro. I libri sono autoconclusivi, quindi non hanno un ordine cronologico.
Inizio con il dire che è stato, per ora, il mio libro preferito della serie. Ho amato Brynn tanto quanto ho amato Will, ma partiamo dal principio!
Come sempre il libro inizia in modo divertente, così da farti amare il libro già da subito.
Troviamo Brynn alla festa del suo 30esimo compleanno, chiusa in bagno a crogiolarsi nella sua ‘vecchiaia’. A quella festa rivede Will, il suo peggior nemico.
«Brynn, mi stai ascoltando?», chiese Sophie. «Stavo dicendo che, se ogni tanto facessi un bel colpo di testa, non saresti costretta a nasconderti in bagno la sera del tuo compleanno». Sophie non poteva sbagliarsi in modo più clamoroso sul fatto che Brynn non facesse mai errori. Perché non molto tempo prima aveva commesso il più elementare degli sbagli. E adesso quello sbaglio la stava fissando.
Brynn e Will si odiano dai tempi del liceo, Will ha iniziato a prenderla in giro e farle scherzi di ogni tipo. Quest’odio si trasporta con il tempo, almeno fino a quando, a 28 anni Brynn e Will fanno sesso e poi… lui sparisce.
Dopo 3 anni, alla sua festa di compleanno lui torna, torna con il suo odio e con i suoi occhi che sanno vederle dentro.
A diciassette anni, Will aveva immaginato spesso di vedere le punte di quei capelli biondi e perfetti sopra i seni nudi di Brynn. A trent’anni, ebbe la possibilità di farlo. “Bellissimi”. Al ricordo, si sentì fremere le dita, e scacciò quel pensiero. Adesso aveva trentatré anni. E Brynn, per nessun motivo al mondo, gli avrebbe permesso di avvicinarsi al gancio del suo reggiseno.
Brynn prende quell’episodio come un incidente di percorso, lei è perfetta, la sua vita è perfetta e Will non ne deve far parte, o almeno così pensa.
Ho amato questo libro perchè è scritto anche dal punto di vista di Will e, fidatevi, non la odia nemmeno un po’. Più leggevo e più sentivo la gelosia di Will, l’odio verso Brynn che non ha mai capito nulla e l’amore verso quella stessa persona che si crede superiore a chiunque.
Brynn dal canto suo più che sentirsi superiore a qualcuno, cerca in tutti i modi di rendere la sua vita perfetta, con un ragazzo di plastica e un lavoro che non la rende felice.
Non c’è niente di cui vergognarsi nel chiudere una relazione. Sempre che sia tu a chiuderla. Il manuale di Brynn Dalton per una vita esemplare, regola n.44 
Will tornerà nella sua vita e la sconvolgerà, magari questa volte oltre all’odio ci può essere altro. Il detto non dice forse ‘tra l’odio e l’amore c’è la distanza di un bacio’?
E che il Will che lei odiava potesse essere… No. Avevano passato tutta la vita a rendersi infelici, e adesso lui voleva mettere tutto da parte per qualcosa che non avrebbe mai potuto funzionare? Lei era ghiaccio e ordine e calma. Lui era fuoco, istinto e caos. L’avrebbe ferita. E lei aveva già ferito lui. Non c’era altro da dire. 
Concludo con il dire che questa scrittrice è bravissima, riesce a raccontare particolari in modo talmente fine da non sembrare noiosa e aggiunge scenari ai suoi libri che ti fanno sorridere e arrabbiarti e amare i personaggi.
Penso che correrò a rileggerlo! Mi sono innamorata di Wll e Brynn.
VOTO: 5/5.
Sabrina.

Nessun commento:

Posta un commento