venerdì 3 giugno 2016

Diego Ferra - Matilde





TITOLO: Matilde

AUTORE: Diego Ferra

CASA EDITRICE: Streetlib

DATA D'USCITA: Ebook: 13 febbraio 2016; Cartaceo 1 Marzo 2016

SINOSSI:

È un bacio strano, quello tra me e Matilde, ha il sapore di cose che si vorrebbero dire ma non si ha mai il coraggio. 
Ci allontaniamo l'uno dall'altro e rimaniamo immobili a guardarci.
-Vuoi sapere di cosa sai?- le chiedo accennando un sorriso.
Lei storce un poco la testa, le sue gambe nude, coperte dai suoi soliti calzettoni di lana sino al ginocchio, sono la cosa più attraente io abbia mai visto.
-Ho un sapore?- chiede curiosa
-Sì- rispondo annuendo
-Ti ascolto- sorride mentre sfila una piuma bianca impigliata tra i miei capelli
-Sai della prima pagina di un libro, sai quelli che ti attirano già dalla copertina e tutte le volte che passi dalla vetrina della libreria, lo guardi e pensi che prima o poi dovrai fermarti e comprarlo?- dico divertito
-La prima pagina di un libro è?- ride con me
-Sai anche di quegli spazi nascosti dentro il cuore, quelli che pensi di non avere più, tanto ti sembra già pieno e poi d' improvviso sbucano fuori sorprendendoti- ora rido meno
-La prima pagina di un libro e uno spazio nascosto dentro il cuore, altro?- chiede sorpresa
-Sai anche di uno scontro in pieno mattino, hai presente quelli in cui sei in tremendo ritardo al lavoro e non hai tempo da perdere? Quelli che ti fanno imprecare nervoso e poi, una volta lontano, ti scopri a pensare a cappotti rossi e capelli spettinati?- le sfioro il naso col dito della mano.



Potresti trovare in Matilde aspetti della vita di molti. Certamente segue la sua storia. I suoi accadimenti. Ma nelle parole c'è il bisogno di rendere palpabili, emozioni, che noi tutti abbiamo provato almeno una volta nella vita. 

Il disappunto per ciò che abbiamo attorno.
L'amicizia.
La perdita.
L'amore. 
La rabbia.
Il bisogno.
La paura e il tentare.
Ho preferito, intenzionalmente, concedere a tutti la possibilità di sceglierlo quel posto. Dentro al cuore.



Sabrina




Nessun commento:

Posta un commento