venerdì 25 novembre 2016

Presentazione "DON'T LET ME IN. Non lasciarmi entrare" di VALENTINA G. BAZZANI




TITOLO: Don't let me in. Non lasciarmi entrare

SERIE: Don't let me in #1

AUTRICE: Valentina G. Bazzani

EDITORE: self publishing

DATA DI PUBBLICAZIONE: 25 Novembre 2016

GENERE: contemporary romance

PAGINE: 160 (versione cartacea)

PREZZO ebook:  € 0,99 su amazon

Prezzo cartaceo: € 6,80

SINOSSI

La vita di Gavin è distrutta dopo che la sua fidanzata, Vivian, muore in un incidente stradale. Il senso di colpa e la rabbia per le circostanze dell'accaduto, aprono un enorme voragine nel petto di Gavin, un buco nero che lentamente divora tutta la sua luce. Lora, da poco arrivata a New York, è la nuova cameriera del Black Hole, il ristorante gestito da Gavin insieme al suo socio Kit. Quando Gavin conosce Lora, il suo aspetto ingenuo e pulito in netto contrasto con un carattere solare e tutt'altro che remissivo, lo colpiscono a tal punto da chiedersi se quella ragazza possa essere la medicina giusta per curare il vuoto che c'è dentro di lui. Quindi le fa una proposta inequivocabile, ma l'avverte: "se non sei assolutamente sicura, ti prego, non lasciarmi entrare." Non lasciarmi entrare è il primo capitolo della serie dedicata a Gavin e Lora, un uomo che aveva perso la sua luce e una donna che a sue spese riuscirà a restituirgliela.

BOOKTRAILER



CARD


I PROTAGONISTI

Gavin

Lora

L'AUTRICE

Valentina Bazzani, diplomata in psico-socio pedagogia, dopo la diagnosi di bipolarismo, si occupa a tempo pieno di scrittura. Ha pubblicato Sei il mio respiro per Eremon edizioni, Come una fenice, David and Matthaus edizioni, Il lato oscuro dell’amore per Eve edizioni. L’amore non si nega a nessuno per Butterfly Edizioni. Per tutto il tempo che ci resta, Rupe Mutevole, e Guardati con i miei occhi, Arduino Sacco. In self ha pubblicato il romanzo breve L’illusione di noi.
Scrive per il magazine online “Babette legge per voi”, per il quale ha curato la rubrica “Lezioni in pillole per aspiranti scrittori”.

seguila su

amazon        facebook

Nessun commento:

Posta un commento