sabato 7 maggio 2016

RECENSIONE 'Beautiful' di Alyssa Sheinmel

beautiful_7426_x1000
TRAMA
Maisie è, a detta di tutti, una ragazza carina e fortunata.
Ha una vita normale; una famiglia e un fidanzato che le vogliono bene e una passione per la corsa.
Una mattina, però, mentre si allena, la sua esistenza cambia in modo drammatico.
Vittima di un incidente, si ritrova con il viso deturpato e, anche se potrà sottoporsi ad un importante intervento chirurgico, non sarà per nulla semplice, dopo, riconoscersi e ritrovare se stessa.
RECENSIONE
2 VOLTI
Il romanzo edito Newton Compton è uscito il 10 Marzo in e-book e in cartaceo.
Premetto di aver iniziato questo romanzo perché ho adorato la copertina e devo dire che anche la storia mi ha profondamente colpita il cuore.
La protagonista Maisie ha una sola passione: correre. È una ragazza con la lingua tagliente e un senso dell’umorismo sarcastico.
Ha accanto a sé una famiglia che la ama e che è orgogliosa di lei, la sua migliore amica Serena e il suo fidanzato Cirag che la sostengono sempre e che le sono sempre stati accanto in ogni momento.
1
Un giorno però questa sua passione per la corsa le viene tolta a causa di un grave incidente che la costringe a rimanere sfigurata per tutta la vita e a subire un intervento facciale che le farà avere il volto di un’altra ragazza.
Dopo l’incidente tutto cambia: la sua vita non è più la stessa di una volta, ha paura di essere osservata da tutti e di diventare una persona diversa da quella che era prima, la paura di essere rifiutata da tutti, la frustrazione e il dolore per la persona che è diventata dopo l’incidente, l’odio per il suo viso che non sarà più quello che ha sempre osservato allo specchio e con cui dovrà convivere il resto della sua vita.

“SAREBBE STATO MEGLIO ESSERE MORTI CHE VIVERE COSÌ”


Maisie però è una ragazza forte, sà di non arrendersi e di poter combattere queste sue afflizioni e di vivere la sua vita come meglio può.

“HO ANCHE CAPITO CHE LA MIA IDENTITÀ È UN CONCETTO FLUIDO, MUTEVOLE, IMPOSSIBILE DA IDENTIFICARE, PER QUANTO PROVI A FARE UNA LISTA CUI ATTENERMI; LA MIA PERSONA SAREBBE STATA MUTEVOLE ANCHE SE NON FOSSI ANDATA A CORRERE QUELLA MATTINA.”


È un romanzo che mi ha emozionato dall’inizio fino alla fine e mi ha fatto provare delle emozioni forti. Il romanzo è una storia odierna che racconta la paura di essere diversa e di mostrarsi agli altri e il coraggio di saper affrontare questa sofferenza e di andare sempre avanti. È una storia che racconta la ricostruzione della propria identità, la capacità di combattere e di saper accettarsi per poter rinascere.
VOTO 4.5/5
Raffaella

Nessun commento:

Posta un commento