lunedì 20 giugno 2016

RECENSIONE 'Resta con me' di Jenny Anastan



TRAMA

Sono passati quattro anni... 
Zoe li ha contati, un giorno dopo l'altro, ha visto le settimane trasformarsi in mesi e quei numeri aumentare mentre la sua speranza spariva lentamente. 
Andrew l'ha lasciata da sola, ha interrotto la loro relazione e anche se Zoe sapeva che non sarebbe durata, il colpo da attutire è stato terribile, specie perché lui le ha lasciato qualcosa che glielo ricorda in continuazione e non le permette di andare avanti. 
Ma proprio quando pare abbia ritrovato un po' di serenità, ancora una volta Andrew irrompe prepotentemente nella sua vita, con la sua bellezza, con la sua cattiveria e quei modi di fare che la spiazzano e la indispettiscono, ma cosa ancora più grave, annullano le sue difese. 
Tra presente e passato Zoe vivrà e rivivrà la loro storia, ritrovandosi infine davanti a un bivio, a dover scegliere qual è la strada giusta da imboccare per smettere di soffrire per sempre.

RECENSIONE

Buon giorno lettori,
Ho appena letto la parola "fine" di questo piacevole romanzo. Affronta tematiche diverse: l'amore, l'abbandono, la famiglia, le responsabilità. Entrate anche voi nel vivo di questa storia.



Il romanzo inizia con l'ultimo incontro avvenuto nel 2010 fra Zoe e Andrew che, dopo un anno trascorso come amici di letto, solo sesso senza nessun coinvolgimento personale, lui la saluta informandola della propria imminente partenza per New York. Le dà appuntamento la sera stessa per passare l'ultima nottata insieme ma lei, dal momento che tutta questa avventura non rappresentava solo un coinvolgimento fisico ma soprattutto emotivo, decide di non presentarsi, sopraffatta dal dolore di un amore non corrisposto. La nostra cara Zoe, però, ha omesso un piccolo dettaglio: è incinta del nostro caro protagonista. 




Ogni cellula del mio corpo si risvegliò  da un letargo lungo quattro anni, appena le nostre lingue s'intrecciano fra loro, mi aggrappai con forza a lui, circondandogli il collo, e lo attira a me. Come avevo potuto vivere senza i suoi baci?

Lo scenario riprende quattro anni dopo quando Ashley, figlia di colei che ha cresciuto Zoe dopo la prematura morte dei genitori, ritorna nel paesino con il suo nuovo fidanzato Drew in procinto di convocare a nozze. E chi potrebbe essere questo fantomatico fidanzato se non Andrew, la vecchia fiamma di Zoe che ancora brucia nel suo cuore nonostante i tre anni di lontananza? E cosa succederà quando scoprirà che Olivia, stupenda figlia di Zoe, è anche sua figlia? 




Colpi di scena, passione, dolore e coinvolgimenti emotivi  sono gli ingredienti principali di questo romanzo tutto concentrato sul tema della famiglia. Ho adorato i protagonisti, nonostante Zoe a volte sia molto sottomessa al sentimento che prova nei confronti di Andrew, a tal punto da cercare in qualsiasi persona pezzi di lui che glielo potessero sempre far ricordare. Caparbia nel voler riconquistare ciò che sempre ha desiderato: lui ma soprattutto quel nucleo familiare che spesso era protagonista dei suoi più splendidi sogni.
Andrew è il classico uomo che puoi amarlo od odiarlo. Credetemi ragazze, in alcune parti avrei voluto davvero entrare nel libro per strozzarlo. Mentre in altre, nella maggior parte dei casi, riesce ad essere l'uomo perfettamente imperfetto che ha fatto innamorare la nostra protagonista. Ma soprattutto l'amore che dimostra per la propria figlia mi ha fatto capire che era in grado di provare un amore smisurato per coloro che realmente gli entravano nel cuore.
Vi lascio col dirvi che è un libro piacevole, che potete leggere sotto all'ombrellone mentre la brezza marina vi accarezza le gote. Lo consiglio assolutamente per il trascorrimento di un rilassato pomeriggio.

VOTO 4/5

Maddalena

Nessun commento:

Posta un commento