martedì 13 settembre 2016

RECENSIONE "L'illusione di noi" di VALENTINA G. BAZZANI

Ciao readers, oggi vi parlo del romanzo rosa "L'illusione di noi" di Valentina G. Bazzani che tratta il tema del bipolarismo. Il romanzo è narrato dal punto di vista maschile ed è un inno a ricominciare nonostante i timori e le difficoltà.


TITOLO: L'illusione di noi
AUTRICE: Valentina G. Bazzani
DATA D’USCITA: 26 Luglio 2016
EDITORE: self publishing
GENERE: romantico, rosa, tematica sociale sul bipolarismo
NARRAZIONE: pov maschile, prima persona
TARGET: adulti, pubblico femminile
FINALE: no cliffhanger
COPPIA: Edoardo, grafico pubblicitario, Lara, cantautrice.





SINOSSI


Edoardo Preda è un uomo di successo. Grafico pubblicitario, ha aperto l’agenzia di pubblicità e marketing Preda & Associati, diventando in pochi anni leader nel suo settore. Agli occhi degli altri la sua vita è perfetta, così come lo è sua moglie Chiara. Ma la realtà è ben diversa. Il suo matrimonio è in crisi, fatto a pezzi dai continui sbalzi d’umore della donna, affetta da bipolarismo. Una sera, dopo l’ennesima litigata, Edoardo decide di affogare i suoi dispiaceri nell’alcol. Nel bar, un locale per appuntamenti, la sua depressione diventa più forte. Decide allora di andarsene, ma in quel momento sale sul palco una ragazza, con un cappello verde in testa e una chitarra in mano. Ha l’aria intima e riservata di chi “sente” davvero la musica. Appena la ragazza inizia a cantare, Edo resta ipnotizzato dalla sua voce. Quel richiamo primordiale lo sconvolge profondamente. La ragazza si chiama Lara e ha bisogno di una campagna pubblicitaria per l’uscita del suo nuovo album. Di solito Edoardo rifiuterebbe un incarico del genere, ma decide di incontrarla e rimane colpito dalla sua personalità, “intensa” quanto la sua voce. Lavorando insieme, lui riscopre l’entusiasmo per la vita e la passione per il suo lavoro, mentre Lara riesce a fare i conti con i demoni del passato e abbracciare il suo futuro. Cosa fare quando tutto quello in cui credevi si rivela un’illusione? La risposta di Edoardo è solo una: ricominciare.

RECENSIONE

Ognuno di noi durante il percorso tortuoso e incerto della nostra vita, perde il controllo di chi gli è vicino e di tutto ciò che lo circonda. A volte ci si trova davanti a scontrarsi con qualcosa di più grande di noi, qualcosa che non capiamo a fondo e non ci si ritiene pronti ad affrontare e a confortare la persona che ci è accanto.
Ma per uno sguardo, un gesto o  un semplice bacio, per un istante tutto cambia e viene visto con occhi diversi, con occhi nuovi. Questo è tutto ciò che accade ad Edoardo, un grafico pubblicitario sposato con Chiara, una donna apparentemente perfetta che soffre di bipolarismo. Il bipolarismo è un disturbo mentale caratterizzato da un'instabilità dell'umore e depressione che causa sofferenza anche per chi le è accanto.
Il loro matrimonio è già in crisi da tempo e la passione si è affievolita sempre di più. Dopo l'ennesima lite, Edoardo si ritira in un bar e da quel momento tutto cambia. Sul palco del bar la sua attenzione viene attirata da una ragazza bellissima e dalla sua voce incantatrice e magnetica. Quello che Edoardo ignora è che Lara si rivolgerà alla sua agenzia per pubblicizzare il suo nuovo album in uscita.

Lara ed Edoardo si affiancheranno per lavoro e pian piano nascerà un amore platonico che  successivamente si materializzerà in baci e coccole.
Il loro legame è destinato a terminare in brevissimo tempo ma questo rapporto spingerà entrambi a guardarsi dentro, ad affrontare le proprie paure e a trovare una risposta a ciò che li tormenta.
Lara è una ragazza giovane e principiante ma è anche molto determinata a fare successo e a portare la sua musica nei cuori della gente. Soffre molto ma la musica la aiuta ad aprirsi e a far emergere i suoi sentimenti.
Edoardo è un uomo maturo, ha al suo fianco una donna che ama più di se stesso e che ha sempre rispettato ed aiutata nei momenti di difficoltà. Ma la sua malattia ha portato scompiglio nelle loro vite ed ha creato tra loro una distanza collaterale. Il loro amore è instabile e rischia di frantumarsi da un momento all'altro.


Il romanzo mi è piaciuto molto, è stata una storia fuori dagli schemi. Una storia molto toccante e vera che con la sua semplicità e dolcezza riesce ad entrare nel cuore del lettore.
Ho amato la storia dal punto di vista di Edoardo, l'autrice si è cimentata in una nuova sfida che ha superato a pieni voti.
Una storia che insegna ad amare e ad essere amati e che nonostante tutto quel sentimento cosi struggente ma allo stesso tempo appagante non muore mai, anzi si intensifica fino a colmare il cuore. Perché basta poco per perdersi e tanto per ritrovarsi. Solo quando perdi quella persona che ti ama e che tu ami, ti rendi conto della sua essenza e di quanto ti manchi immensamente.
L'amore è più forte di tutto, l'amore è ovunque, nell'aria che respiriamo, in ogni dove e in ogni quando, l'amore è vita.
Un romanzo di crescita interiore e di ricerca di se stessi.
Valentina Bazzani con la sua scorrevolezza, la sua naturalezza e la sua semplicità è riuscita a descrivere un tema molto toccante, ad entrare nella mente dei protagonisti, a destabilizzare le loro incertezze e nuovamente a riportarli sui propri passi.

Un bacio, Raffaella.


Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari