domenica 22 gennaio 2017

RECENSIONE IN ANTEPRIMA "Joke" - The Inside Series #2 di ALEXANDRA GALE

Ciao readers, oggi Raffaella vi parla in anteprima di Joke, secondo volume della The Inside Series di Alexandra Gale in uscita oggi in digitale. Con questa seconda opera la Gale ha il potere di osare, di mettersi in gioco, di condurre la follia in un mondo apparentemente perfetto che si nutre delle imperfezioni, di mostrarci che il diverso è più simile a noi di quanto ci aspettiamo.


TITOLO: Joke
SERIE: The Inside Series #2
AUTRICE: Alexandra Gale
DATA D’USCITA: 22 Gennaio 2017
EDITORE: self publishing
GENERE: paranormal dark romance
NARRAZIONE: pov femminile in prima persona alternato ad un pov in terza persona
CATEGORIA: psicologico, suspense
FINALE: no cliffhanger
COPPIA: Alexandra Ghale, dottoressa di una clinica psichiatrica; Ajay Cooper, paziente della dottoressa Ghale.





SINOSSI

Si era promessa che non si sarebbe affezionata troppo a qualcun altro.
Che avrebbe vissuto la sua vita senza problemi, senza soffrire per colpa di qualcuno, non si sarebbe mai fatta trasportare dal sentimento per una persona, non avrebbe mai dato più tanto amore a qualcuno e non si sarebbe affezionata velocemente.
Eppure, un giorno quella creatura innocente, perse la testa quando vide quel diavolo profondamente egoista. In giro, si millanta, che lui diventò matto… per lei, e che lei lo sogni ogni notte… Si sono lasciati qualcosa di indelebile dentro, qualcosa che neanche la pazzia potrà cancellare. Quell'anima oscura, le promise amore eterno.
Ed eterno fu.

RECENSIONE


Ho appena terminato di leggere questo libro e ho mettere a nudo i pensieri  e le emozione che ho provato durante l'intera storia. Bè che dire.. Alexandra non finisce mai di stupirci !!
Un dark originale che non segue i canoni prescritti dalla massa. Alexandra ci catapulta in una dimensione oscura, irrazionale in cui la mente viaggia a ruota libera e la sfera psicologica si impone sulle altre dando vita ad un'opera eccellente e unica.
Attraverso l'utilizzo frequente della tecnica dei flashback, ci permette di spaziare nel tempo, di calarci in un vero e proprio viaggio nel tempo alla scoperta della storia di Ajay e di Esmeralda. Nulla è lecito ma tutto è concepibile, anche quel famoso impossibile che crediamo impossibile.
Un'atmosfera gotica, a volte molto inquietante che intreccia realtà e allucinazione e al tempo stesso che ci intrappola nei suoi meccanismi ingegnosi della mente.
Chi è Esmeralda? Chi è Ajay?
Due anime che non riescono a trovare il loro posto del mondo, che vagano alla ricerca di se stessi, della loro natura e della loro metà. Sono due anime difficili da comprendere, si amano, si distruggono ma riescono sempre a ritrovarsi.
Un romanzo insolito difficile da catalogare poiché racchiude più generi che si intrecciano tra loro creando una storia originale, senza troppi ma e troppi se.
Non si può spiegare a parole cosa questo libro riesce a trasmettere poiché solo leggendolo, sentendolo sotto pelle e farlo arrivare dritto al cuore lo si può capire a pieno.
La scrittrice ci cattura con disinvoltura, plasma la nostra mente al suo volere, ci permette di perderci nella follia di Ajay, frutto di un ingegnoso piano del mistero.
La Gale ha il potere di osare, di mettersi in gioco, di condurre la follia in un mondo apparentemente perfetto che si nutre delle imperfezioni, di mostrarci che il diverso è più simile a noi di quanto ci aspettiamo. Ha ribaltato ogni logica, ogni convenzione, ogni piano prescritto, ogni regola; nei suoi romanzi nulla è come appare.
Lo stile accurato e il linguaggio chiaro e preciso ci permette di immedesimarci nella protagonista, di vivere e sentire ciò che lei prova. In realtà ognuno di noi può essere definito una Esmeralda Ghale: siamo attratti dal proibito, dall'irrazionale e da ciò che non possiede una logica e al tempo stesso la respingiamo perché la reputiamo discostante dalle nostre conoscenze.
La mente umana è contorta, va al di là di ogni razionalità, nessuno mai riuscirà a venirne a capo e a scoprire fino alla radice ciò che è in grado di architettare. E' un dono, un disegno divino, una parte irrisolta che neanche la scienza avrà la facoltà di districare e che ci affascina e la rende ancor più che intrigante. Infondo sono molti i misteri irrisolti dell'universo e la mente umana è una di questi.
La caratteristica fondamentale che sovrasta le altre è la capacità dell'autrice nel riuscire a imprimere suspense e mistero nella storia, nel legare il lettore alla storia con un filo invisibile contro la propria volontà e a spingerlo a voler di più, a sapere di più.
Mi complimento con Alexandra, con il suo talento unico e speciale nel creare storie irripetibili e singolari che danno sfogo alla sua fantasia più contorta.

Raffaella


Post più popolari