mercoledì 11 gennaio 2017

RECENSIONE "Segui le mosche" di BARBARA P. BAUMGARTEN

Salve lettori, oggi Raffaella vi parla di Segui le mosche, il romanzo horror d'esordio di Barbara P. Baumgarten pubblicato in digitale e cartaceo nel novembre scorso. Sconvolgente, drammatico, inquietante e angosciante, narra una verità raccapricciante che ruota intorno ad un istituto psichiatrico.

TITOLO: Segui le mosche
AUTRICE: Barbara P. Baumgarten
DATA D'USCITA: 4 Novembre 2016
EDITORE: self publishing
GENERE: horror
NARRAZIONE: narratore esterno in terza persona
TARGET: paranormale
FINALE: no cliffhanger
COPPIA: Sophy, ragazza ritrovata; Pete, psichiatra; Paul, detective; Friederich, medico tedesco.


SINOSSI

Quando il dottor Pete Buckler si trova fra le mani la cartella di Sophy Ward è convinto si tratti di un caso semplice e di routine. Tuttavia, ben presto il colloquio con la giovane rivela una verità sconcertante e terribilmente inquietante.
Pete Buckler aiutato dal detective Paul Stein e dal collega Friederich Mounchen cercherà di far luce su uno dei luoghi più sinistri del mondo: il St. George Institute.


"C'è attività in quel vecchio istituto. qualcosa che si sta muovendo anche da morto"

RECENSIONE

Ammetto di non amare gli horror e di non averne mai né letto e né visto uno poiché sono terribilmente terrorizzata. Ma questo libro mi ha attratta fin dal primo istante, in primis dalla lugubre cover utilizzata dall'autrice e desideravo enormemente scoprire cosa succedesse in quell'istituto.
Non è il solito horror splatter in cui avvengono avvenimenti sanguinolenti che terrorizzano il lettore: si avvicina più ad un thriller caratterizzato da quella suspense che ci incatena e non ci abbandona più e da quella grande curiosità nel sapere cosa accadrà nel corso della storia.

Sophy Ward è uno dei tanti casi assegnati negli ultimi anni al dottor Buckler. Ma qualcosa di oscuro e inquietante porta ad incuriosire il dottore e a spingerlo quasi contro la sua volontà nel risolvere a tutti i costi quel caso. Ad accompagnarlo nella sua indagine si affianca il detective Stein, un uomo introverso e scostante, vittima di un evento doloroso e alquanto sconvolgente, il quale venuto a conoscenza di una possibile implicazione di quell'evento, vuole in qualunque modo portare alla luce una verità sconcertante, quasi inconcepibile.
Successivamente interviene anche il dottor Mounchen che avendo studiato a fondo quel vecchio istituto e avendo eseguito delle approfondite ricerche, potrà aiutarli ad interpretare alcuni eventi terrificanti che si sono succeduti nel corso del tempo.
Una peripezia cittadina, un oscuro istituto e una verità da svelare.
Ma ciò che i protagonisti scopriranno non sarà dettato dalla logica e dal buon senso ma da una verità inspiegabile che vedranno con i loro stessi occhi, che sentiranno sulla propria pelle, difficile da interpretare e da accettare.
Sconvolgente, drammatico, inquietante e angosciante. Vi terrà imprigionati alla storia e non vi lascerà più liberi.
Il romanzo è diviso in tre parti narrati in terza persona singolare che intersecano il presente con il passato, riportando alla luce eventi familiari, stralci di vita vissuta e raccapriccianti fenomeni.
L'opera è fluida nella forma e nella sintassi, i personaggi sono ben delineati nei loro caratteri fisici e psicologici costruendo un horror in cui i pezzi del puzzle si incastrano alla perfezione arrivando ad una conclusione che  sicuramente non vi aspettavate e che vi sottoporrà ad una vostra libera interpretazione.

Raffaella


Post più popolari