sabato 4 marzo 2017

RECENSIONE "Dopo di te nessuno mai" di CECILE BERTOD

Ciao lettrici, oggi Vittoria vi parla di Dopo di te nessuno mai, l'ultimo libro di Cecile Bertod, edito Newton Compton uscito il 2 marzo. Si presenta come un romanzo d'amore con protagonisti Duane, squalo del settore intermediario e Karen, affascinante donna d'affari tutto d'un pezzo e dedita anima e corpo al proprio lavoro.

TITOLO: Dopo di te nessuno mai
SERIE: autoconclusivo, no serie
AUTORE: Cecile Bertod
DATA D’USCITA: 2 Marzo 2017
EDITORE: Newton Compton
GENERE: romance contemporaneo
NARRAZIONE: principalmente in terza persona, focalizzandosi in ogni capitolo su uno dei personaggi
AMBIENTAZIONE: Los Angeles
CATEGORIA: psicologico dai tratti noir
FINALE: no cliffhanger
COPPIA: Duane, giovane appena assunto dalla Fusion; Karen, donna alquanto misteriosa e azionista della Fusion.



SINOSSI

Duane è stato appena assunto alla Fusion, una grossa società di Los Angeles, e ha intenzione di fare carriera, di non distrarsi, di dare il meglio di sé. Fino a quando nella sua vita non irrompe Karen. La intravede in uno dei corridoi e da quel momento non riesce più a togliersela dalla testa. Nessuno sa niente di lei tranne che si è fatta strada da sola fino a diventare uno degli azionisti della Fusion e che lavora incessantemente, escluso il giovedì. All’una stacca e non è più raggiungibile. Duane non resiste: decide di scoprire cosa accade in quel giorno. Quando un giovedì sera va a trovarla nel suo appartamento, Karen lo lascia entrare, pensando si tratti di uno dei gigolò con cui di solito trascorre due ore ogni settimana. Due ore in cui l'uomo che lei paga deve fare tutto ciò che gli chiede e poi andarsene senza fiatare. Da quel momento, lentamente, Duane s’insinua nella vita di Karen. Una vita che nasconde però molti segreti. E un passato di abusi e di dolore.

RECENSIONE


Duane, un esperto nel suo settore, nella mediazione, si trasferisce a Los Angeles per l'azienda che mesi prima aveva messo in difficoltà durante una trattativa. Si ambienta pian piano al caos della metropoli e di quell'edificio sempre in fermento. In sella alla sua moto, con i capelli in disordine e la barba incolta, risulta affascinante e alla mano. Qualcosa o meglio qualcuno che non si aspetta gli si staglia avanti con imponenza, il suo nome è Karen, uno dei pezzi grossi dell'azienda. Austera, Algida, tutta d'un pezzo, non si lascia avvicinare né fisicamente né mentalmente, è inafferrabile.

Ma Duane inizia con lei per caso un gioco di perversione, di abbandoni e di ritorni, gira tutto intorno a lei, al suo segreto. Un segreto che pezzo dopo pezzo inizierà ad essere più chiaro al lettore da metà romanzo. Un romanzo presentatosi come d'amore, ma che di amore ha poco, dal gusto un po' noir, segreti, sotterfugi, passione, è un viaggio alla scoperta della psiche umana, in particolare Delle vittime di abusi. Duane non ha particolari evoluzione, ma si può vedere come ad ogni tentativo di avvicinarsi a Karen questa alzi muri ancora più grossi e massicci, facendolo fermare, fino a quando non avviene la resa. Ma il cordone che li unisce non si spezza mai veramente, resta sempre qualche filo che li unisce.
Il personaggio più poliedrico e di difficile interpretazione risulta essere Karen, che man mano, prende consapevolezza non solo del suo passato, ma di un futuro che pensava di non avere, ma che invece inizia a desiderare. Trovo sia scritto molto bene, la lettura è scorrevole e piacevole ed offre più chiavi di lettura in quanto riportati i punti di vista di più personaggi. Benché le scene erotiche siano presenti, sono poche e non troppo esplicite, quindi è una lettura piacevole, che può piacere anche a chi non predilige il genere. Il ritmo della lettura è sostenuto e solo in alcuni passaggi risulta procedere più a rilento. Una pecca a mio parere, è che viene dato poco spazio al segreto che Karen custodisce.

Vittoria


BOOKTRAILER DEL ROMANZO

Nessun commento:

Posta un commento