mercoledì 12 aprile 2017

RECENSIONE "Sogni sparsi" - #1 Serie dei Sogni di LAURA ZUZOLO

Ciao readers, oggi Raffaella vi parla di uno Young Adult che ci fa riscoprire l'età della giovinezza, assaporare quegli anni spensierati di gioia, amicizia e dei primi amori sbocciati proprio dietro quei banchi di scuola tanto odiati ma di cui in futuro sentiremo la mancanza: Sogni sparsi, primo volume della Serie dei sogni di Laura Zuzolo. Siete pronte a ritornare adolescenti e a rivivere quei momenti magici? Venite a conoscere Cecilia, Marta, Chiara, Giorgia e Mia, le cinque protagoniste della storia così diverse tra loro, dai caratteri differenti, dai sogni completamente distinti che insieme formano un legame speciale e unico.


TITOLO: Sogni sparsi
SERIE: #1 Serie dei Sogni
AUTORE: Laura Zuzolo
DATA D’USCITA: 12 Dicembre 2015
EDITORE: self publishing
GENERE: narrativa contemporanea
NARRAZIONE: diversi pov in terza persona
AMBIENTAZIONE: Milano
CATEGORIA: high school
FINALE: si cliffhanger
PROTAGONISTI: Cecilia, Marta, Chiara, Giorgia e Mia, adolescenti





SINOSSI

Abbi cura dei tuoi sogni, un giorno potrebbero salvarti.

Avere diciassette anni non è facile. È l'età dei primi batticuori e dei veri amori, ma anche dei litigi con i genitori, quelli più aspri. È l'età delle uscite serali che si protraggono fino alle prime luci del mattino, della scuola da affrontare giorno dopo giorno. Ma soprattutto è l'età in cui si coltivano i propri sogni nella speranza di vederli crescere e realizzarsi. Ne sanno qualcosa Giorgia, Marta, Chiara, Cecilia e Mia, legate da una profonda amicizia che le sostiene sempre, anche nei momenti più difficili. Un'amicizia che intreccia le loro vite, assumendo i tratti di un nido in cui rifugiarsi ogniqualvolta ne abbiano bisogno. Sì, perché pur nella loro incredibile diversità, queste ragazze si colmano reciprocamente e si completano, creando un perfetto equilibrio in cui i loro sogni nascono e si fanno strada, che siano essi d'amore, legati allo sport oppure alla famiglia.
Nonostante l'idillio creato dall'affetto che le unisce, sono troppo giovani per essere prive di difetti e in più di un'occasione rischieranno di mettere a repentaglio quel rapporto in cui credono tanto e i loro stessi sogni.
Fra piccoli drammi e situazioni spassose, Sogni sparsi consentirà al lettore di fare un tuffo nell'adolescenza e provare emozioni mai assopite.

RECENSIONE


Premetto che questo libro è uno Young Adult e come tale si rivolge principalmente ad un pubblico di giovani lettori o di lettori adulti che come me vogliono riscoprire l'età della giovinezza, assaporare quegli anni spensierati di gioia, amicizia e di primi amori sbocciati proprio dietro quei banchi di scuola tanto odiati ma di cui in futuro sentiremo la mancanza. Sogni sparsi si distingue dagli altri romanzi per lo spazio dedicato a nove adolescenti che raccontano attraverso la loro voce in terza persona le loro vita, la quotidianità vissuta con gioia, con voglia di amare e essere amati, le amicizie che legano cinque ragazze, i dissapori e le prime delusioni.
Chiara, Giorgia, Cecilia, Marta e Mia sono le protagoniste di questa storia: quattro ragazze che si conoscono da una vita e una nuova new entry che si unirà al loro affiatato gruppo di pazze scatenate. Un intreccio di vite che rivelano le loro passioni, i loro incontri e le loro uscite e ancora quei momenti pieni di vitalità e di divertimento: l'importante è l'esserci sempre l'una per l'altra, in ogni momento e in qualunque luogo, condividere ogni cosa, anche la più piccola, nonostante tutti i problemi e le delusioni che avvolgono le loro vite. Cinque protagonisti così diverse, dai caratteri differenti, dai sogni completamente distinti che insieme formano un legame speciale e unico. Oltre alle loro voci avremo anche il piacere di conoscere ed apprezzare i pensieri dei protagonisti maschili ovvero dei rispettivi ragazzi di cui sono innamorate le cinque protagoniste femminili e gli ulteriori personaggi secondari, leggeremo anche  i pensieri e le storie dei genitori delle cinque protagoniste, i problemi all'interno delle loro famiglie e le loro aspettative dai propri figli.
L'adolescenza è quella fase della vita in cui si vive con maggiore coinvolgimento, tutto ciò che accade intorno a noi diventa difficile da gestire: amici, drammi familiari, prime cotte e prime emozioni che scaturiscono gesti inaspettati. E' l'età dei sogni, delle prime aspettative dal futuro, delle esperienze, delle scelte sbagliate e di quelle che possono cambiarti la vita. E' l'età della scoperta dell'amore che si vive con una maggiore intensità, piena di speranze e di idealizzazioni ma anche con sofferenza per gli amori non ricambiati, per la perdita di un amore e la fine di una storia.
Tutto ciò favorisce anche un processo di autonomia dai genitori, dai conflitti per i desideri diversi da loro. I problemi all'interno delle famiglie provocano dei disagi con i figli, spingono i figli a compiere gesti sconsiderati, a sentirsi soli e diversi, a non sentirsi amati come desiderano. In questo periodo di vita gli adolescenti distinguono con occhio attento le differenze tra la propria famiglia e quella di un altro amico, si sentono diversi da loro e desiderano avere ciò loro non hanno. E' il periodo delle incertezze, dei dubbi costanti, del non sentirsi accettati e del fare il modo di esserlo.
Vi sono inoltre i profondi mutamenti a livello fisico, psichico e relazionale: il corpo va trasformandosi progressivamente assumendo le sembianza di un corpo adulto. In una società che investe sull'apparire e sulla bellezza trascurando l'interiorità, gli adolescenti vengono sballottati tra questi falsi miti e il loro sentirsi se stessi. Cambia profondamente anche il modo di vivere gli affetti e le amicizie.
I primi amori sono carichi di entusiasmo e di speranze, si sperimentano sentimenti mai provati prima e proprio per questo influenzano il modo futuro di vivere l'amore in età adulta. Si tende a sfidarsi, a farsi rincorrere per sentirsi desiderati e cominciano a nascere i primi sentimenti di gelosia e possessività. La gelosia si presenta come la scoperta che la persona che amiamo è attratta da qualcosa che noi non abbiamo ma che qualcun altro ha. Ciò nasce dalla mancanza di fiducia in noi stessi, al desiderio di essere qualcun altro. Tutto ciò rischia di trasformare l'amore in dolore per la paura di perdere l'altro. Ci si può innamorare a prima vista oppure dopo anni di conoscenza e amicizia, attraverso quindi un processo graduale. Può succedere anche di provare un senso di delusione perché un amore non viene corrisposto, in questo caso l’amore è destinato a finire perché esso per esistere ha bisogno di essere vissuto in due.
Insomma Sogni sparsi è un intreccio di tutto questo, amicizie, amore e piccoli dissapori. Ognuno dei protagonisti ha una storia diversa alle spalle, una ferita da nascondere e un segreto da custodire. Vi anticipo che inizialmente troverete difficoltà nel ricordarvi i nomi e ad associare ad ogni protagonista la sua storia ma pian piano comincerete a ricordarvi di loro e ad amarli. Vi dico che vale la pena leggerlo non solo perché vi farà ritornare adolescenti e vi ritroverete nei protagonisti ma anche perché è una storia reale che si è vicina alla nostra realtà, al nostro quotidiano e alle nostre emozioni.
La bellezza del romanzo consiste nel rivivere la nostra adolescenza insieme ai protagonisti, nel rivederci in ognuno di loro, nel provare le loro stesse sensazioni ed emozioni, nel vivere l'adolescenza con spensieratezza e genuinità ed un pizzico di spontaneità e innocenza di quegli anni giovanili. Un'esplosione di gioia simile all'arrivo di queste calde giornate primaverili da assaporare e vivere lentamente, un fantastico romanzo corale sul valore dell'amicizia e della conoscenza reciproca al di là delle differenze che li legano.

Raffaella

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari