martedì 16 maggio 2017

RECENSIONE "Dipingere il cielo" di LILY G. BLUNT

Ciao readers, oggi Angela vi parla del romance m/m Dipingere il cielo dell'autrice Lily G. Blunt, tradotto e pubblicato lo scorso mese dalle traduttrici della Quixote Translation.
Ben è uno scrittore alle prime armi, Vinnie è un artista che sta cercando il suo stile. Ed è proprio grazie alla pittura che il cielo notturno diventerà il loro simbolo d’amore...

TITOLO: Dipingere il cielo
TITOLO ORIGINALE: Paint the sky
SERIE: autoconclusivo
AUTORE: Lily G. Blunt
DATA D’USCITA: 18 Aprile 2017
EDITORE: self publishing
GENERE: rosa contemporaneo m/m
NARRAZIONE: pov maschili alternati in prima persona
AMBIENTAZIONE: Manchester (Inghilterra)
CATEGORIA: seconde possibilità
FINALE: no cliffhanger
COPPIA: Benjamin, scrittore e musicista; Vincent, pittore.

SCHEDA LIBRO QUI


SINOSSI

L’amore per l’arte…
La passione comune per le arti crea un forte legame tra due timidi studenti universitari. Ben è affascinato dai dipinti nei quali Vinnie ritrae il palazzo dell’Università e, notando questo interesse, Vinnie invita Ben a una mostra d’arte dove saranno esposti i suoi lavori. Grazie a una famiglia benestante alle spalle, Ben acquista alcuni quadri di Vinnie e chiede all’artista un aiuto per la disposizione nel suo appartamento.
Un cielo stellato notturno…
Come scusa per avere più tempo da passare con lui, Ben chiede a Vinnie di fargli un ritratto. Ma la sera in cui avrebbe dovuto iniziare a dipingerlo, Vinnie disegna invece un cielo stellato direttamente sul torace di Ben. Un bacio, e tra due inizia una relazione sotto quel cielo stellato.
Ma ogni relazione ha i suoi alti e bassi, e quando la gelosia di Ben si insinua tra loro, a causa di un collega di Vinnie, quest’ultimo prende una decisione che cambierà il corso delle loro vite.
Ben e Vinnie si ritrovano così ad attraversare l’inferno, lontani l’uno dall’altro. Ma l’amore, quello vero, nato sotto un cielo stellato è sempre lì e aspetta solo che i due ragazzi abbiano fiducia l’uno nell’altro. Solo così potranno far diventare realtà i loro sogni d’amore.

RECENSIONE

Benjamin e Vincent o meglio Ben e Vinnie, sono due ragazzi ventitreenni che stanno per laurearsi all’Università di Manchester: il primo in letteratura inglese e musica, mentre il secondo in arte.
La storia ha inizio nel momento in cui Ben è in giro per il campus universitario e nota Vinnie, il quale è intento a dipingere.
Ben aveva notato Vinnie molto tempo prima ma non ha mai avuto il coraggio di avvicinarsi. Vinnie si dimostra sempre così solitario e silenzioso tanto che nessuno conosce nulla di lui. Così Ben armato di coraggio gli si avvicina e iniziando a dialogare di arte cominciano a conoscersi. Vinnie così lo invita alla mostra per celebrare la sua laurea che si terrà il sabato di quella stessa settimana.
Ben accetta con molto entusiasmo: Vinnie gli piace molto, sente una forte connessione con lui. Sembra quasi che il loro sia un vero e proprio colpo di fulmine. 
Ben proviene da una famiglia benestante ed è per questo che alla mostra acquista i quadri di Vinnie. In più gli commissiona un suo ritratto che vuole regalare al padre, un po’ come scusa per trascorrere del tempo con il ragazzo che gli sta entrando sottopelle.
Una sera dopo aver finito la bozza da cui poi Vinnie dovrà prendere spunto per fare il ritratto di Ben, quest’ultimo nota della pittura a dita su un ripiano e chiede al ragazzo se li ha mai usati.
Vinnie gli risponde di no, però gli dice che è molto tentato di disegnare un cielo stellato sul petto di Ben come quello che osserva e ammira dalla finestra.
Ben d’altro canto è rapito dal modo di dipingere di questo giovane artista e accetta all’istante.

Era l’inizio di qualcosa di speciale
e il mio cuore lo capì in quell’esatto istante.”

Da quella sera il cielo notturno diventa il simbolo del loro amore, che lentamente germoglia nei loro cuori.
I due decidono anche a convivere insieme, nonostante non si conoscano bene. Questo probabilmente non li aiuta molto, anche perché dopo che Vinnie viene incaricato di dipingere il muro di un ospedale insieme ad un altro uomo anch’egli omosessuale il quale non cerca di nascondere il suo interesse per Vinnie, Ben viene invaso da una gelosia, di cui inizialmente non dice nulla ma un giorno, non potendone più dei ritardi del ragazzo e delle sue uscite fino a tarda sera, arriva al limite e i due litigano con la conseguenza che Vinnie va via dalla loro casa portando con sé vestiti e le sue cose più importanti.
Ben non ci mette molto a capire da chi è andato il suo ragazzo e si ripromette di cercarlo, lasciandogli prima il suo spazio. Ma il tempo passa e nessuno dei due riesce a fare il primo passo, anche se s’incontreranno in molte occasioni.
Dopo questo periodo buio, in cui ne accadranno tante altre cose, il loro amore ritornerà più potente che mai.
Ciò che ho imparato da questa storia è che con il proprio partner bisogna sempre parlare e confidarsi sui dubbi che si hanno sull’altro e non costruirsi castelli per aria che poi non fanno altro che rovinare il rapporto.
Come seconda cosa ho imparato che a volte l’orgoglio non è una bella dimostrazione, tanto meno la testardaggine ed è meglio lasciar passare alcune situazioni o almeno cercare di capire la reazione dell’altro.
Ben e Vinnie sono due ragazzi che si sono innamorati fin dal primo sguardo, i loro cuori hanno iniziato a battere all’unisono.
Il loro amore, che l’autrice ha cercato di trasmettere, si percepisce tantissimo ed essendo io stessa una romanticona di natura ho adorato questo dettaglio.
La lettura è scorrevole e sono riuscita a leggere il libro in pochi giorni, ho trovato pochissimi errori e non ho capito molto la scelta di scrivere la storia tutta dal punto di vista di Ben, mentre nel prologo e nell’epilogo viene usato anche il pov di Vinnie.
Consiglio il libro a tutte quelle persone che vogliono una storia romantica, a tratti triste, ma che si conclude con la dimostrazione di un grandissimo amore da parte dei due protagonisti.

Angela



Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari