mercoledì 10 maggio 2017

RECENSIONE "La gran dama" di PITTI DUCHAMP

Buongiorno readers, oggi Maddalena vi parla di uno storico ambientato ai tempi dell'unificazione d'Italia. La gran dama di Pitti Duchamp è un self publishing che ha come protagonisti i conti Ostriani e tanti personaggi famosi riscontrati nella storia della nostra Italia.


TITOLO: La gran dama
SERIE: #1 D'amore e d'Italia
AUTORE: Pitti Duchamp
DATA D’USCITA: 5 Novembre 2016
EDITORE: self publishing
GENERE: storico
NARRAZIONE: pov femminile e maschile in terza persona
AMBIENTAZIONE: Torino
CATEGORIA: seconde possibilità, matrimonio combinato
FINALE: no cliffhanger
COPPIA: Gerardo Ostriani, conte di Villadambra; Matilde Stazzei, figlia di un ricco industriale.


SINOSSI

1851, Torino. All’incantevole sedicenne Matilde Stazzei basta un solo ballo per innamorarsi del Conte Gherardo Ostriani, dongiovanni e affascinante tessitore di trame politiche tra il Regno di Sardegna e la corte imperiale francese. Per tre anni lo ama silenziosamente e mentre gli uomini le cadono ai piedi, attratti dalla sua mirabile bellezza e dal patrimonio del padre, lei sogna di perdersi di nuovo tra le sue braccia. Il suo desiderio pare diventare realtà quando viene scelta per essere la futura Contessa Ostriani. Eppure Gherardo non è il principe azzurro che ha popolato le sue fantasie e la giovane è costretta a fare i conti con il muro che il bel Conte le oppone. Matilde, determinata e fedele ai suoi sentimenti, darà inizio alla battaglia più faticosa della sua vita: conquistare il cuore di suo marito. Il racconto di un amore che sboccia e cresce tra le ambizioni unitarie del Regno di Sardegna guidato dai Savoia e l’edonismo della corte imperiale francese di Napoleone III. Intrighi, tradimenti e passioni sullo sfondo della grande storia risorgimentale italiana.

RECENSIONE


Durante una festa Matilde Stazzei, sedicenne dall'aspetto fatato e incantevole, incontra per la prima volta il conte Gherardo Ostriani. Nel corso di un ballo l'attrazione tra i due è istantanea, arrivando addirittura a scambiarsi un bacio privo di malizia, tenero e rispettoso che porta Matilde a sognare il conte ad occhi aperti e ad aspettare che la cerchi per rivendicarla come sua. Ciò non accadde e i due protagonisti s'incontrano soltanto tre anni dopo, durante un ricevimento. Gherardo non la riconosce nonostante resti attratto dalla bellezza di Matilde, arrivando a baciarla e a provare forti sensazioni ed emozioni. Bacio che non passa inosservato agli occhi della nonna del conte, la gran contessa di Villadambra che conduce, con la propria caparbia e testardaggine, il nipote a sposarsi e la scelta della sposa ricade su Matilde.
Matilde, donna dal carattere romantico, appassionato, orgoglioso  e capriccioso si scontra con un Gherardo cinico e spietato, con modi rudi e sgradevoli, dimostrandosi diverso da come era apparso le prime volte alla nostra protagonista. Questo perché Gherardo, intrigato dall'intelligenza e dalla bellezza di Matilde, si dimostra nei confronti della ragazza come un uomo scontroso, arrabbiato e difficile da gestire, dal momento che l'è stata imposta come moglie dalla nonna. Matilde invece, che è sempre stata innamorata del conte, scopre un uomo diverso da quello che immaginava ma, nonostante tutto, fedele alle proprie sensazioni ed emozioni, decide di abbattere il muro di distacco creato dal conte ed ottenere la totale devozione e il massimo amore dal marito. Impresa ardua ma non impossibile.
Non saranno pochi gli ostacoli che si presenteranno per ostacolare i nostri protagonisti. Personaggi illustri, donne manipolatrici, consiglieri, re e imperatori sono protagonisti secondari che affiancano Matilde e Gherardo nel loro percorso, sia legato ai sentimenti che alla politica unitaria. Perché questo romanzo non si concentra solo su una storia d'amore con il tanto acclamato lieto fine, ma percorre i passaggi principali dell'unificazione dell'Italia, con i suoi complotti, le sue sconfitte e le sue attese vittorie. Oltre alla scrittura corretta e allo stile fluido e dinamico, la conoscenza della storia italiana è impeccabile. Fatti, personaggi, luoghi e incontri sono tutti piccoli pezzi che andranno a costruire uno dei puzzle più belli: l'Italia. Non posso divulgarmi molto altrimenti potrei smorzarvi il desiderio di leggere questo romanzo storico che ti aiuta a chiarirti le idee su come sia nata l'Italia, aggiungendoci un po' d'amore in più. Libro consigliato e straconsigliato!

Maddalena

1 commento:

Post più popolari