mercoledì 7 giugno 2017

RECENSIONE "Playlist: L'amore è imprevedibile" di JEN KLEIN

Buongiorno readers, oggi Sabrina vi parla di Playlist: L'amore è imprevedibile di Jen Klein uscito lo scorso Maggio con De Agostini, un nuovo libro che è piaciuto a molti, innovativo e frizzante e che vi darà qualcosa su cui riflettere. Chi non vorrebbe dimenticare qualcosa del liceo? O magari vorrebbe dimenticare direttamente tutto? June lo farebbe volentieri ma forse troverà qualcosa di difficile da dimenticare...

TITOLO: Playlist: L'amore è imprevedibile
TITOLO ORIGINALE: Shuffle, repeat
SERIE: autoconclusivo
AUTORI: Jen Klein
DATA D’USCITA: 23 Maggio 2017
EDITORE: De Agostini
GENERE: Young Adult /commedia romantica
NARRAZIONEpov femminile in prima persona
AMBIENTAZIONE: Inghilterra
CATEGORIA: seconde possibilità
FINALE: no cliffhanger
COPPIA: June, ragazza che non ha la patente; Oliver, ragazzo che porta a scuola June.



SINOSSI

Che cosa c’è di meglio del momento in cui ti rendi conto che il liceo sta per finire e la tua vera vita sta per cominciare? Niente, June ne è convinta. Diciassette anni e le idee chiare sul futuro, non vede l’ora di lasciarsi alle spalle la cittadina in cui è cresciuta e tuffarsi a capofitto nella nuova avventura del college. Al contrario di Oliver, l’atleta più popolare della Robin High, che vorrebbe che l’ultimo giorno di scuola non arrivasse mai. June e Oliver non hanno davvero nulla in comune. Potrebbero non rivolgersi mai la parola.
Potrebbero far finta di non conoscersi. E invece. Invece il destino ha voluto diversamente. Perché le loro madri sono amiche per la pelle e hanno deciso che Oliver accompagni June a scuola in macchina. Tutti i maledettissimi giorni. A un tratto, June e Oliver sono costretti a passare parecchio tempo insieme. Peccato che non abbiano niente, ma proprio niente di cui parlare. E allora decidono di mettere la musica. Ma cosa succede quando un’anima rock come quella di June ne incontra una pop come quella di Oliver? Una guerra! Una sfida per il controllo della playlist… finché non accade qualcosa di totalmente imprevedibile. Perché a volte basta la canzone giusta al momento giusto e tutto cambia.

RECENSIONE

Buongiorno, oggi voglio parlarvi di Playlist, un libro con una trama simile a molti e contemporaneamente assolutamente differente. June all'ultimo anno di liceo non ha ancora la patente e da quando si è trasferita poco più lontano dalla sua scuola, sua madre ha chiesto alla sua migliore amica se suo figlio, Oliver, poteva accompagnarla a scuola. Oliver fa parte della squadra di football, popolare, bello e fidanzato con una ragazza stupenda. June non potrebbe essere più che lontana dal volere andare in macchina con lui. Quando, il primo giorno, si ritrova davanti casa una macchina enorme, non sa proprio che pesci prendere. Per salire ci impiega una vita, bassa com'è e quando finalmente riesce nell' impresa non sa assolutamente cosa dire. Iniziano così i loro viaggi fino a scuola, parlottando del futuro e di cosa faranno, sulle note di una canzone di uno o dell' altro.
I due protagonisti discutono spesso sui loro gusti musicali, assolutamente diversi. Si prendono in giro, scherzano e non raggiungono mai un accordo, quindi niente radio. June è convinta che la vera vita ha inizio dopo il liceo, che tutto quello che succede prima non abbia valore. Per Oliver invece tutta la sua vita al liceo a valore, i ricordi più belli e le cavolate con gli amici. Da qui inizia un gioco, chi porta più teorie della propria tesi può aggiungere una canzone alla loro playlist.
Un libro divertente e frizzante, June non può che cercare di ignorare il giocatore a scuola, perché sono due mondi diversi, perché la sua ragazza le farebbe diventare il suo ultimo anno un inferno e perché non può far si che i loro viaggi diventino qualcosa di più. Oliver si riscopre diverso da quello che June pensava, è divertente, spontaneo e vuole esserle amico.
Oliver è stato un personaggio frizzante, assolutamente diverso dallo stereotipo del bello e impossibile, gentile e premuroso. La scena che più ho amato e che ancora qualche volta rileggo è il loro primo bacio, entusiasmante, agognato, June e Oliver insieme sono perfetti.
L'autrice è stata attenta ai dettagli, le descrizioni sono presenti in maniera adeguata e lo stile di scrittura è semplice e scorrevole. Non ha scene molto hot o particolarmente piccanti, Ma la sensualità che usano e che Si avverte entusiasma il lettore. A volte non c'è bisogno di usare il sesso per attirare il lettore verso un libro. Oliver scoprirà purtroppo anche dei problemi tra i suoi genitori, che June già sapeva. Un po' mi ha dato da pensare, è giusto spifferare i segreti altrui o è meglio farsi gli affari propri? È un libro leggero che però da molto a cui pensare. Chi è andato al liceo si è trovato sempre bene? E chi sempre male? Sono gli anni più delicati per i ragazzi e segnano profondamente. June non vuole preservarne il ricordo e Oliver invece si ciba di ogni momento. Sono due fazioni diverse, reali, che si incontrano e si scontrano. Un libro che è piaciuto molto, a svariate fasce d'età e che consiglio a chi ancora non ha avuto il piacere di leggerlo. Inoltre nel libro, l'autrice ci da anche i titoli della playlist dei due protagonisti, che io ho ascoltato e divorato. Più leggevo il libro e più l' autrice creava dei personaggi reali e bellissimi. Spero che anche voi leggendolo potrete ritrovare quello che ho sentito io.

Sabrina

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari