venerdì 28 luglio 2017

RECENSIONE "Se mi ami non vale" di JESSICA GUARNACCIA

Ciao readers, oggi Maddalena vi parla di un romanzo comico, intrigante e ricco d'intrecci familiari: Se mi ami non vale di Jessica Guarnaccia, edito Gilgamesh Edizioni. Sophie e Nicholas sono tanto simili quanti diversi. Nonostante gli ostacoli, i due protagonisti riusciranno ad essere sinceri l'uno con l'altra e ad aprire i loro cuori, esternando i propri sentimenti e le proprie emozioni? O sarà il destino a giocarsi le proprie carte? Scopriamolo insieme.

TITOLO: Se mi ami non vale
SERIE: no serie, autoconclusivo
AUTORE: Jessica Guarnaccia
DATA D’USCITA: 28 Ottobre 2016
EDITORE: Gilgamesh Edizioni
GENERE: rosa contemporaneo
NARRAZIONEpov femminile di un personaggio secondario in prima persona
AMBIENTAZIONE: Londra
CATEGORIA: seconde possibilità
FINALE: no cliffhanger
COPPIA: Nicholas Vincent Marshall, vicepresidente di una delle più grandi società immobiliari di LondraSophie Clarke, anonima commessa in un atelier di abiti da sposa.

SCHEDA LIBRO QUI


SINOSSI

In un freddo lunedì mattina un uomo e una donna si scontrano, litigano per il taxi e finiscono per condividere la corsa. Quante storie d’amore sono iniziate così? Beh, non è questo il caso.
Lui è Nicholas Vincent Marshall, ovvero il vicepresidente di una delle più grandi società immobiliari di Londra: affascinante, scapolo, cinico e incredibilmente ricco. La sua famiglia è molto potente e unita (davanti ai riflettori, almeno): in realtà suo padre vive per l’azienda di famiglia, che ama più dei suoi stessi figli e di sua moglie; Nick non è ignorato solo perché è il legittimo erede della Marshall, ma proprio per questo è costretto a subire il rancore dei fratellastri, Alexander e Diana.
Lei è Sophie Clarke, un’anonima commessa in un Atelier di abiti da sposa: bella, imprevedibile e determinata. Tutto ciò che desidera è creare una propria linea di moda; ma il suo sogno l’ha allontanata dalla madre, la sola famiglia che le fosse rimasta. È arrivata al punto in cui non ha più niente da perdere, o almeno così crede.

RECENSIONE

Sophie Clarke, ragazza dai grandi sogni e dalle forti aspirazioni, lavora come commessa in un atelier di abiti da sposa, sognando di poterne aprire uno di sua proprietà, con le proprie creazioni ed idee. Un sogno che l'ha portata lontano da casa alla ricerca della propria fortuna lavorativa. Una fortuna che tarda ad arrivare, dal momento che non può esprimere la propria creatività nell'atelier nella quale lavora. Una mattina, durante una corsa per arrivare in tempo al lavoro e non in ritardo, come spesso capita, decide di prendere un taxi, lo stesso taxi che Nicholas non ha intenzione di perdere e cederlo facilmente. Non basterà un dibattito acceso, un caffè riversato sulla camicia, un taxi condiviso o uno sguardo pungente a non far scattare tra i due un'attrazione istintiva, che li lascia perplessi per tutto l'arco della giornata lavorativa.
Nicholas Vincent Marshall, vicepresidente di una grande azienda londinese, è un uomo bello, attraente, carismatico, single e soprattutto è un uomo che fa del proprio lavoro la propria vita, attirando su di se l'orgoglio di suo padre e il rancore dei suoi fratelli, Alexander e Diana . Tanto cinico quanto scapolo, Nicholas non riesce a dimenticare gli occhi, le labbra e il carattere determinato della sconosciuta incontrata nel taxi.
Tutto sta per cambiare quando Alexander, uomo frivolo e senza nessun senso di responsabilità , lo invita ad una cena di famiglia per conoscere la sua fidanzata e promessa sposa.
A quella festa tutto si complica e si movimenta, dal momento che la tanto acclamata fidanzata e donna della sua vita è Sophie, la sconosciuta del taxi.
Per Nicholas questo è un colpo basso ai sentimenti poiché la considera come una classica arrampicatrice sociale che, dinanzi al denaro, s'impossessa del cuore del fratello.

Non voglio fare spoiler inconsciamente, ma non voglio neanche che consideriate questo romanzo come la classica storiella che vede i due protagonisti innamorarsi su un taxi e vivere felici e contenti la loro storia d'amore. Non è niente di tutto questo. Non bisogna lasciarsi ingannare dalle apparenze o dare pregiudizi prima di conoscere il passato ed il presente di una persona. Un romanzo scorrevole, lineare, a tratti enigmatico e misterioso, in altri romantico e pieno di speranza. L'autrice è stata brava a creare una storia che di normale non ha nulla. Tra inganni, complotti, colpi di fulmine, amori inaspettati e imprevisti all'ordine del giorno prende vita la storia di Nicholas e Sophie, una storia che nessuno pensava potesse nascere, senza considerare che il destino sa giocar bene le proprie carte, soprattutto quando si tratta di sentimenti.

Maddalena

Nessun commento:

Posta un commento