domenica 30 luglio 2017

RECENSIONE "Underwater" di DANIELA ROMANO

Ciao readers, oggi Raffaella vi parla di uno Young Adult insolito e molto particolare uscito nel Gennaio scorso: Underwater di Daniela Romano edito Booksprint Edizioni. Maya è una diciottenne amante del mare, l'acqua è il suo mondo, la sua linfa vitale, il suo rifugio. La sua vita viene spiazzata dall'arrivo di Alan, un ragazzo dagli occhi blu come il mare nei quali vorrebbe nuotare e perdersi. Nonostante la loro iniziale ostilità, nasce pian piano un'intesa e un'attrazione sempre più pericolosa. Maya e Alan saranno capaci di farci battere il cuore con il loro amore tanto ostacolato quanto proibito?

TITOLO: Underwater
SERIE: no serie
AUTORE: Daniela Romano
DATA D’USCITA: 20 Gennaio 2017
EDITORE: Booksprint Edizioni
GENERE: Young Adult
NARRAZIONEpov femminile in prima persona
AMBIENTAZIONE: Costiera amalfitana
CATEGORIA: high school
FINALE: si cliffhanger
COPPIA: Maya, diciottenne che dovrà compiere delle scelteAlan, cugino di Maya.



SINOSSI

Vivere tra i fondali marini in un mondo silenzioso, colorato e intenso: questa è la passione di Maya. Cresciuta nella cornice della splendida Costiera Amalfitana, il mare è sempre stato il suo habitat naturale, la sua casa. Ed ora, come tutte le diciottenni, Maya si divide tra l’ultimo anno di liceo, una stravagante famiglia, un vivace gruppo di amici ed il suo splendido fidanzato. Ma, all’improvviso, la sua vita sarà travolta da un’onda anomala che le farà provare un vortice di emozioni incredibili facendola ritrovare senza fiato. E ciò che lei pensava fosse amore, forse sarà molto di più. Un amore imperfetto ma grande come il mare, proprio quel mare che le scorre dentro le vene. E allora Maya dovrà scegliere: restare in superfice o immergersi con tutta se stessa?

RECENSIONE

Come ben sapete sono un'amante di Young Adult, adoro riscoprire l'età della giovinezza, i primi amori, gli sbagli, la presa di coscienza e la rinascita. E' un periodo in cui si aprono le porte del mondo adulto, in cui si sperimenta ogni cosa e molte volte si tende a commettere sbagli. Si tende a nascondersi, a non mostrare il vero io perché si vuole mostrare al mondo un volto che in realtà non ci appartiene.
Maya è una diciottenne amante del mare, l'acqua è il suo mondo, la sua linfa vitale, il suo rifugio. E' come se lei e il mare fossero due entità inseparabili, senza di uno non esiste l'altra, si lascia accarezzare e cullare dalle sue onde e immergere nelle sue profondità. E' fidanzata con Lucas che dopo anni finalmente si è accorto di lei. Prima lo desiderava con tutta se stessa e ora che gli appartiene, desidera tenerselo stretto, anche a costo di non mostrare la vera se stessa.
Ma quando dopo dieci anni trascorsi a New York, sua zia e suo cugino Alan ritornano ad Amalfi, tutto comincia a cambiare lentamente.
Maya non è affatto entusiasta della presenza di suo cugino; fin da piccoli hanno avuto un rapporto discordante e in qualche modo provavano odio verso l'altro.
Ma l'Alan di ora è molto diverso da quello del passato, è un bellissimo ragazzo dagli occhi blu come il mare nei quali vorrebbe perdersi.
Inizialmente l'ostilità che li legava da piccoli ritorna a riaffiorare in superficie, non è facile ritrovarsi dopo anni così cambiati. Maya però tenta di farlo sentire a casa e di smuovere quel suo carattere introverso e scostante. Pian piano diventano amici, poi confidenti e poi qualcosa di più...
L'intesa e l'attrazione tra i due diventa sempre più pericolosa. E' un'attrazione proibita, un incesto. Come si può desiderare il proprio cugino? Inizialmente tentano di reprimere questo sentimento proprio perché non è un rapporto sano ma poi qualcosa cambia. Diventa sempre più difficile negare la loro attrazione. Alan si scopre un ragazzo dolce che vuole a tutti i costi ciò che desidera, insegna a Maya ad accettarsi così com'è, senza filtri, senza finzioni, le insegna ad apprezzare le piccole cose e a lasciarsi andare. Quello che nasce tra di loro è un sentimento innocente fra due persone che si conoscono e che si capiscono con un semplice sguardo, senza troppe parole. Maya è consapevole che il loro sentimento verrà ostacolato da molti, non tutti vedranno il loro rapporto come sano e giusto, a partire dalle persone che le sono più vicine.
Mi sono emozionata nel leggere la loro storia, gli ostacoli che affrontano e tutte le difficoltà che il destino pone davanti la loro strada. Durante l'intera storia ero in conflitto con me stessa poiché da una parte vedevo il loro amore tenero e puro, dall'altra un vero e proprio incesto. E difatti non vedo di buon occhio la loro storia d'amore, non riesco ad accettare l'incesto. La storia in generale però mi è piaciuta parecchio, l'autrice ha saputo soffermarsi sui loro sentimenti, sulle loro emozioni, sul romanticismo e sulle difficoltà. La storia è molto particolare, diversa dal solito, ho apprezzare l'amore di Maya verso il mare, il coraggio di Alan di combattere contro tutti. Le descrizioni dei luoghi sono molto dettagliate da consentire al lettore  di vivere con i protagonisti tale bellezza: città, spiaggia, mare e mondo subacqueo. A volte però queste descrizioni sono talmente approfondite da influire sulla scorrevolezza della storia; infatti la prima parte è molto lenta e ho impiegato più tempo per leggerla. Credo che le descrizioni dettagliate siano segno dell'amore che l'autrice prova per la Costiera amalfitana, la bellezza per quei luoghi che vuole trasmetterci e farci vivere leggendo la sua storia. Non mancheranno colpi di scena che vi faranno perdere un battito! Ora non ci resta che attendere il seguito!

Raffaella


Nessun commento:

Posta un commento