venerdì 18 agosto 2017

RECENSIONE IN ANTEPRIMA "Arte, amore e altri guai" di ALESSANDRA REDAELLI

Ciao readers, oggi Raffaella vi parla in anteprima di Arte, amore e altri guai dell'autrice Alessandra Redaelli in uscita oggi con Newton Compton. Un romanzo ironico ed educativo che narra la vita di una quarantenne alle prese con famiglia, casa e lavoro e lo scarso tempo a disposizione da dedicare a se stessa, il suo sentirsi sempre sotto esame, inadeguata agli occhi della famiglia e dimostrare sempre qualcosa alle persone che le gravitano attorno. Un romanzo sui drammi familiari, sulle seconde possibilità, sulla presa di coscienza e sulla voglia di ricominciare. Sulle note di Freddie Mercury e sulla sottile ironia delle diverse avventure e vicissitudini della vita della protagonista, lasciatevi travolgere da questo libro che vi farà ridere di gusto!

TITOLO: Arte, amore e altri guai
SERIE: no serie, autoconclusivo
AUTORE: Alessandra Redaelli
DATA D’USCITA: 18 Agosto 2017
EDITORENewton Compton
GENERE: narrativa contemporanea
NARRAZIONEpov femminile in prima persona
AMBIENTAZIONE: Milano
CATEGORIA: commedia
FINALE: no cliffhanger
PROTAGONISTA: Martina Casati, giornalista che cura la rubrica Cuori Spezzati per la rivista "Art & Style".



TRAMA

Martina ha 42 anni, un marito bello e affascinante e due figli gemelli e adolescenti, Ananda e Nirvana. Hippy in gioventù, più tranquilla da mamma, si barcamena fra paste al pesto dell’ultimo secondo, articoli per un magazine, interviste a pittoreschi personaggi del mondo dell’arte, una rubrica per cuori spezzati, vernissage e la routine familiare. Fino a quando Martina inizia a sospettare che il marito abbia una doppia vita…
Fra equivoci, ospiti inattesi e insperati colpi di fortuna, Martina sconvolgerà completamente la sua vita. Accanto a lei, le preziose amiche e una giostra di personaggi originali che daranno colore anche alle giornate più difficili.


RECENSIONE

Arriva un momento nella nostra vita in cui tiriamo le somme su ciò che abbiamo costruito e ciò in cui non siamo riusciti. Un momento in cui osserviamo minuziosamente ogni dettaglio, ogni piega sulla nostra camicia, ogni segno sul nostro corpo dell'età che avanza, ogni parola detta e altre taciute. Ci soffermiamo sulla nostra vita, sui pensieri che vanno e vengono. Ci sentiamo insoddisfatte, troppo coinvolte nel lavoro e nella famiglia da non badare a noi stesse. Non ci sentiamo più felici come una volta perché costantemente esaminate, come se dovremmo dare conto a qualcuno di ciò che facciamo e ciò che non riusciamo a fare. Arriva un momento in cui vogliamo dimostrare di essere migliori, di essere in grado di fare e badare sempre a più cose. E dopo tutto questo ci rendiamo conto che non pensiamo più a noi stesse come una volta, che non ci prendiamo più cura di noi stesse, non ci amiamo più e non siamo più felici come una volta. Siamo come dei robot senza emozioni, che ripetono giorno dopo giorno le stesse azioni. Ma la vita non è una corsa contro il tempo, la vita va assaporata e vissuta lentamente. La vita è un'emozione che va vissuta, amata e migliorata, la vita è fatta anche di cambiamenti. Ricominciare di nuovo, da noi stesse, per noi stesse, per gli altri. Ed è proprio questo che avviene nella vita della protagonista di questo libro: cambiamenti e voglia di ricominciare.
Martina Casati è una donna quarantenne che vive a Milano con il marito Cesare e i due figli Ananda e Nirvana. E' una giornalista esperta d'arte, che cura la rubrica Cuori spezzati per la rivista "Art & Style". Si occupa essenzialmente di arte contemporanea, stilando articoli e intervistando gli artisti emergenti, a volte contorti ed eccentrici, che si affacciano nel mondo artistico e partecipando a vernissage. La rubrica di cui si occupa, è un modo per evadere dalla realtà, per lasciarsi travolgere e immedesimare nei problemi della gente, aiutandoli a trovare la miglior soluzione. Il lavoro le occupa la maggior parte del suo tempo e occuparsi della casa e della famiglia diventa molto difficile, a maggior ragione se i figli e il marito non collaborano e in più le rendono impossibile dedicarsi a se stessa. Ha cosi talmente tante cose da fare che una giornata di ventiquattro ore non le basta per assolvere a tutti i suoi compiti. Le mostre, la scrittura, i due figli adolescenti che non le lasciano tregua, il marito che pretende camicie stirate e cene preparate di largo anticipo e che si interroga sul perché la moglie non riesca a svolgere tutto quanto, un affollarsi di problemi che si accumulano uno dietro l'altro.
La sua vita è una continua corsa contro il tempo, figli e marito insoddisfatti che non giovano sicuramente alla sua salute mentale. Non ha tempo neanche di pensare a se stessa, si sente costantemente sotto esame, vuole cercare di accontentare tutti quanti ma il tempo è quel che è. Per fortuna ha accanto due amiche fantastiche così diverse e opposte caratterialmente, sempre pronte ad aiutarla e a consigliarle il miglior modo per affrontare di petto i problemi. Due amiche che a modo loro la aiuteranno a svagare e a divertirsi. La vita di Martina cambia quando scoprirà che il marito ha una doppia vita...
Ed è proprio allora che Martina, sempre sorridente e pronta a risolvere ogni problema, per la prima nella sua vita non saprà come comportarsi. Forse ha paura di perdersi? Non è più innamorata di Cesare? Rifiuta la realtà che le si prospetta davanti? Lo saprete solo leggendo il romanzo, facendovi trasportare dalla sua vita caotica, dalle sue avventure e dalle sue battute sarcastiche. Il romanzo, nonostante la trattazione di  argomenti difficili e profondi, riesce a sdrammatizzare con ironia sulla vita della protagonista, sui problemi che le ruotano intorno e sulle avventure/disavventure che le capitano. Credo che ogni donna possa immedesimarsi in lei, ogni donna che ogni giorno è costretta a districarsi fra lavoro e famiglia, fra faccende domestiche e spesa al supermercato. E' una vita in continuo movimento che non lascia del tempo per pensare a se stessa, per riflettere se la vita che si sta vivendo sia quella che in realtà abbiamo sempre desiderato.
L'autrice però ci mostra un altro mondo, quello dell'arte. Ed è proprio intorno all'arte che ruotano le giornate di Martina, in precario equilibrio fra ebbrezza, autostima e capacità di farsi apprezzare per il suo valore. L'autrice ha dato vita ad un personaggio intelligente, determinato e ironico che sa ridere dei suoi problemi, che vive di avventure e vicissitudini e che sa divertirsi e ridere di gola. Alessandra Redaelli è riuscita a porre attenzione ai dettagli, agli odori e colori del suo mestiere, a presentarci personaggi eccentrici che creano opere di dubbia originalità, altri geniali che meritano il successo.
Un libro frizzante e istruttivo che tutti dovrebbero leggere per capire e immedesimarsi nella difficile vita di una donna. Un libro che vi terrà compagnia per alcune ore e vi farà ridere di gusto! Un libro sulla propria presa di coscienza e sulla voglia di ricominciare.
Uomini, chiedetevi ogni tanto se vostra moglie sia felice, amatela ogni giorno e aiutatela quando potete. Figli, qualche volta porgete una carezza a vostra madre e ringraziatela per tutto il lavoro che svolge per voi, per tenervi al sicuro, per darvi consigli utili che vi serviranno in futuro come futuri uomini e donne e per non farvi mancare mai niente.
E voi lettori, chiedetevi se siete felici...
Io di certo si perché sto inseguendo un sogno che voglio realizzare a tutti i costi!

Raffaella


Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari