domenica 27 agosto 2017

RECENSIONE "Vicino a te ritorno ad amare" di ALYCIA BERGER

Ciao readers, oggi Alessia ci parla del romanzo Vicino a te ritorno ad amare di Alycia Berger, precedentemente pubblicato in self e uscito ieri con la casa editrice Lettere Animate. Questo romanzo ha colpito molto Alessia. Con un linguaggio semplice e diretto l’autrice riesce a trasmettere un’incredibile forza e una straordinaria determinazione ad affrontare al meglio le avversità della vita. Leggete il romanzo fino in fondo perché alla fine c'è una bellissima lettera.

TITOLO: Vicino a te ritorno ad amare
SERIE: no serie, autoconclusivo
AUTORE: Alycia Berger
DATA D’USCITA: 25 Agosto 2017
EDITORELettere Animate
GENERE: rosa contemporaneo
NARRAZIONEpov alternati in terza persona
AMBIENTAZIONE: Milano
CATEGORIA: odio/amore
FINALE: no cliffhanger
PROTAGONISTI: Emma, ragazza dal passato difficile con la paura di innamorarsi; Bryan, insopportabile collega di lavoro di Emma.

SCHEDA LIBRO QUI


TRAMA

Vicino a te ritorno ad Amare non deve essere solamente il titolo di un libro, ma deve essere anche la realizzazione di voi stessi dopo che avrete superato ogni timore di amare.



Emma è una ragazza dal forte temperamento che sente il peso delle preoccupazioni e delle varie responsabilità verso la famiglia. Vive e vede gli effetti della violenza psicologica su sua madre Sonia, sola e umiliata dal marito. Ha un fratello autistico di nome Luca, la sua forza per lottare contro le giornate di pura sopravvivenza, e una divertente amica a quattro zampe, Dea. La sua è una vita fatta di rinunce e sacrifici. Viene aiutata da Alberto, amico di famiglia segretamente innamorato di Sonia che vorrebbe fare di tutto per vederla tornare a sorridere.

Bryan, figlio scapestrato di un dirigente aziendale, è lo scapolo più ambito di Milano, desideroso di mettere la testa a posto per lasciarsi alle spalle un passato un po’ troppo sopra le righe. 

Entrambi lavorano nello stesso ristorante e i rapporti tra loro non sono idilliaci. Anzi, si detestano.
Tra un’accesa discussione e l’altra, però, sembra che qualcosa spinga l’uno a non fare a meno dell’altra. Se da una parte, quindi, il destino farà di tutto per unirli, dall’altra una serie di eventi rischierà di dividere le loro strade per sempre, affidando il loro amore ad una vera e propria corsa contro il tempo.
Una storia d’amore che animerà le pagine del libro tra ironia e risate, passione e magia, lacrime e rabbia, lasciando al destino l’ultima parola.


RECENSIONE


Il libro narra la storia di Emma, una ragazza come tante che purtroppo, nonostante la sua giovane età, si ritrova a dover affrontare molte difficoltà: una situazione economica precaria, un fratello autistico, una madre depressa e un padre assente e alquanto dannoso per l’equilibrio mentale della famiglia ma soprattutto della madre. Emma ha dovuto dedicare tutte le sue energie alla sua famiglia, che ama più di qualsiasi altra cosa, sacrificando quella spensieratezza e quella leggerezza tipiche dell’età giovanile. Le responsabilità che deve assumersi ogni giorno e il cattivo esempio che ha avuto dai suoi genitori, hanno portato Emma ad assumere un atteggiamento molto cinico nei riguardi del matrimonio e a non credere più nell'amore: si ritrova, infatti, a vivere una vita fatta di rinunce e sacrifici per la sua famiglia.
Emma lavora in un ristorante insieme a Bryan, un ragazzo che ha deciso di mettere la testa a posto e cavarsela da solo senza l’aiuto della sua facoltosa famiglia. I due ragazzi non si sopportano e lavorano fianco a fianco tra litigi e dispetti di ogni genere, fino a quando vengono messi in punizione in cucina proprio a causa dell’ennesimo litigio davanti ai clienti del ristorante. In questa circostanza Emma e Bryan iniziano a conoscersi sul serio e pian piano si rendono conto di essersi giudicati male a vicenda fin dall'inizio: Bryan non è il classico figlio di papà che vive sulle spalle dei suoi genitori, ma un ragazzo volenteroso che vuole dimostrare a se stesso e agli altri le sue capacità; Emma, invece, si rivela essere molto matura e responsabile e non la ragazza fredda e scostante che appariva agli occhi di Bryan. Da quel momento Emma e Bryan iniziano a guardarsi con occhi diversi e sembra che qualcosa li spinga l'uno verso l'altra. Quell'odio che provavano pian piano lascia spazio a una sempre crescente curiosità di conoscersi che sfocerà in una romantica storia d’amore.
Emma che si era sempre negata questa felicità, inizia a vivere questo amore e di conseguenza si sente rinascere. Se da un lato il destino sembra favorire i due protagonisti dall'altro le difficoltà della vita sembrano voler separare i due innamorati. Emma è una ragazza forte e indipendente ma alla fine capirà che fidarsi e appoggiarsi a qualcun altro non significa essere debole ma addirittura più forte grazie all'amore di chi ti sta vicino.
Come ho già detto in precedenza, questo libro mi è piaciuto molto per due motivi fondamentali: per prima cosa i protagonisti, la trama e l'ambientazione sono molto realistici, personalmente lo preferisco perché riesco meglio a immedesimarmi nei personaggi e nella storia; il secondo motivo per cui ho adorato questo libro è il fatto che contenga un messaggio importante, ovvero quello di essere forti e determinati ad affrontare le difficoltà della vita insieme alle persone che ami, perché l'amore non ci rende mai deboli.


Alessia



Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari