martedì 21 novembre 2017

RECENSIONE IN ANTEPRIMA "Buonanotte a chi non c'è" di ANGELA WHITE

Ciao readers, oggi Raffaella vi parla in anteprima di Buonanotte a chi non c'è, primo volume autoconclusivo della serie Angeli caduti dell'autrice Angela White, conosciuta per i suoi meravigliosi romanzi storici. Quando gli occhi della giovane Alice incontrano quelli di Nicholas tutto cambia. Nicholas è un violinista di successo fin dalla tenera età, un prodigio, un talento naturale che incanta chi ascolta le note del suo Rumpelstiltskin. Ma la sua musica rispecchia la parte più quieta della sua anima che è in contrapposizione con il suo tormento interiore, col buio della sua anima che soffoca con la musica. Alice cercherà di riportarlo alla luce, di infondergli coraggio e speranza, di donargli l'amore che ha nascosto da anni nel suo cuore e di dar vita ad una sinfonia di emozioni che legate alla musica creano qualcosa di meraviglioso.

TITOLO: Buonanotte a chi non c'è
SERIE: #1 Angeli caduti, autoconclusivo
AUTORE: Angela White
DATA D’USCITA: 21 Novembre 2017
EDITORE: Amazon publishing
GENERE: rosa contemporaneo
NARRAZIONEpov femminile in prima persona e pov maschile in terza persona
LUOGO: New York - Londra - Verona
CATEGORIA: seconde possibilità
FINALE: no cliffhanger
COPPIA: Alice Ferrari, chineur, cercatrice di antichità e meraviglie; Nicholas Payne
, violinista talentuoso. 


SCHEDA SERIE




TRAMA


Due ali d’angelo tatuate sulla schiena e un inseparabile violino. Nicholas e le sue passioni contrastanti troveranno pace tra le braccia di Alice?

Nicholas Payne è uno dei più grandi violinisti di sempre quando, all’apice del successo, qualcosa nella sua vita va storto. Le sue grandi ali d’angelo, tatuate sulla schiena, sembrano non riuscire a sostenerlo nel suo volo. A ventisei anni, Nicholas decide quindi di cambiare vita, suonando Rumpelstiltskin, il suo Stradivari, per le strade di Londra.
Ed è nella capitale inglese che Alice lo ritrova, attratta da un’incantevole melodia alla fermata della metro. È proprio lui: il ragazzo che anni prima aveva conosciuto a New York, in occasione delle seconde nozze dei rispettivi genitori e del quale si era innamorata in maniera tanto maldestra quanto indimenticabile.
Alice, che ora è diventata una chineur, un’esperta collezionista di oggetti di valore, sa riconoscere le virtù nascoste nelle persone, soprattutto in quel giovane bellissimo e dannato per il quale il suo cuore batte ancora.
Chissà se la sua tenacia basterà a risollevare l’angelo caduto, affinché torni a volare in alto sulle note del suo Rumpelstiltskin...

RECENSIONE

Alice Ferrari è una bambina dolce, affettuosa, ha l'amore dei suoi genitori e della sua migliore amica italiana. Ma improvvisamente qualcosa si distrugge nella sua vita: la madre che ha intrapreso una relazione l'affascinante inglese Willian Payne, decide di lasciare il marito e di trasferirsi con lei a New York dal suo nuovo uomo. Alice ne rimane sconvolta, l'amore che prima nutriva per la madre viene meno, così come la stima che provava nei suoi confronti. Ad attenderla nella capitale newyorkese c'è una nuova famiglia composta dal Dottor Payne, dal figlio maggiore Liam e dal figlio minore Nicholas. Quando gli occhi di Alice incontrano quelli di Nicholas tutto cambia. Nicholas è un violinista di successo fin dalla tenera età, un prodigio, un talento naturale che incanta chi ascolta le note del suo Rumpelstiltskin. Nicholas possiede un'aura magnetica che cattura chiunque lo ascolti.
Ma la sua musica rispecchia la parte più quieta della sua anima che è in contrapposizione con il suo tormento interiore, col buio della sua anima che soffoca con la musica. Ma all'apice del suo successo qualcosa di inspiegabile va storto e Nicholas decide di fuggire dalla sua vita, di trasferirsi a Londra e di suonare la sua musica tra le strade della capitale inglese. Ed è proprio qui che un anno dopo Alice lo ritrova seguendo le note della sua musica inconfondibile e la passione che immette nel suonarla. Le loro vite si scontrano nuovamente: Alice è diventata una chineur, un'esperta collezionista di rari oggetti antichi e sa riconoscere le doti nascoste nelle persone. Alice cercherà di riportarlo alla luce, di infondergli coraggio e speranza, di donargli l'amore che ha nascosto da anni nel suo cuore e di dar vita ad una sinfonia di emozioni che legate alla musica creano qualcosa di meraviglioso. Non so spiegarvi come ma Buonanotte a chi non c'è mi ha rapito fin dal primo istante. Con la sua candida, semplice e armoniosa scrittura l'autrice ci spinge ad entrare nella sua storia, a cogliere ciò che la musica riesce a trasmettere. La musica cura l'anima, la fa risplendere, le infonde voglia di vivere, nella musica ci si può perdere ma anche ritrovare. La musica è magia allo stato puro ed è proprio questo il significato che Angela White ci vuole trasmettere. Alice e Nicholas sono due anime che in passato hanno sofferto molto. Alice è un personaggio delicato e al tempo stesso splende di luce propria: è una bambina diventata poi donna che ha sempre sofferto per i fragili equilibri del rapporto con la madre, per la delusione, per le emozioni per Nicholas che ha dovuto reprimere per anni nel suo cuore. E' una donna caparbia, forte ma al tempo stesso ha bisogno di un supporto morale che le infonda coraggio.
Nicholas invece ha l'oscurità nella sua anima, ha timore di attraversare la luce di Alice. Ciò è frutto di un passato tormentato, di un dolore che si porta dentro e che cerca di soffocare con la musica. Ma la sua è un'anima fragile, che necessita di amore, di affetto, di felicità e quiete che ha sempre rincorso e che ha sempre trovato in Alice. Alice è la sua cura alla sua sofferenza ma anche la speranza in cui non ha mai creduto. Nicholas sa essere dolce per un momento e scostante nell'altro. E' enigmatico e Alice è attratta dalla sua aurea magnetica. Nicholas è anche passione, delicatezza, entra nel cuore con passi silenziosi e ne rimane per sempre.
Credo non sia stato facile per l'autrice creare un romanzo armonico come questo, riuscire ad entrare nel cuore del lettore con una semplicità unica, creare un'introspezione perfetta dei suoi personaggi. Questo romanzo è poesia per i nostri cuori, è incanto e emozione allo stato puro lasciandoci ogni volta col fiato in sospeso. E non dimentichiamoci dei paesaggi meravigliosi che ci descrive: la Verona nella sua incantevole atmosfera e la caotica e tradizionale capitale britannica. Lasciatevi travolgere dal potere della musica, dalle sue note armoniose, dall'amore travolgente di Alice e Nicholas, dalla loro passione struggente e dalle emozioni vive che si muovono nell'aria come se fossero note di una musica che viene dal cuore.

Raffaella



Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari