mercoledì 27 dicembre 2017

RECENSIONE "Il ladro di melodie" - #2 Blue Notes series di SHIRA ANTHONY

Ciao readers, oggi Angela ci parla de Il ladro di melodie, secondo volume autoconclusivo lgbt della serie Blue Notes di Shira Anthony, uscito ieri con Dreamspinner Press. Tra l'Italia e l'America assisterete alla storia di Cary Redding, un noto violoncellista in tutto il mondo, che sostiene una vita tra alti, quand'è il momento di suonare, e bassi quando si tratta di rifugiarsi nell’alcol e nel sesso occasionale. Questo finché non sarà salvato durante un'aggressione da Antonio Bianchi, un famoso avvocato del suo campo. Cary e Antonio sembrano il diavolo e l'acqua santa, ma nessuno dei due può sfuggire ai propri tormenti interiori. I due iniziano ad incontrarsi assiduamente e a conoscersi sempre di più, tanto da incontrare le persone più importanti per loro. Ed è tra scontri, baci, passione, romanticismo, litigi, riappacificazioni, amicizie e tanto altro che Cary ed Antonio vi faranno emozionare!

the melody thief di shira anthony
TITOLO: Il ladro di melodie
TITOLO
TITOLO ORIGINALE: The Melody Thief
SERIE: #2 Blue Notes series
AUTORE: Shira Anthony
DATA DI PUBBLICAZIONE: 26 Dicembre 2017
EDITORE: Dreamspinner Press
GENERE: contemporaneo lgbt
NARRAZIONE: narratore onnisciente in terza persona
AMBIENTAZIONE: Milano / Stati Uniti
CATEGORIA: seconde possibilità
FINALE: no cliffhanger
COPPIA: Cary Redding, violoncellista famoso; Antonio Bianchi, avvocato.


SERIE COMPLETA QUI




TRAMA


Cary Redding è una contraddizione in carne e ossa. È un famoso violoncellista, ricercato dalle orchestre di tutto il mondo, ma sotto le vesti del musicista c’è un uomo profondamente tormentato, che ama l’alcol e il sesso occasionale. Il motivo di questa ‘stonatura’? Cary sa di essere un bugiardo. Un farabutto. Lui è il ladro di melodie.

Cary riesce a gestire bene la sua doppia vita fino alla notte in cui, in un vicolo buio di Milano, non viene aggredito da due malviventi. Proprio quando le cose stanno per mettersi male, l’affascinante Antonio Bianchi, un avvocato di successo, lo soccorre salvandogli la vita. Antonio, però, gli offre anche qualcosa che lui non conosce – l’amore – e Cary non sa più cosa fare. La situazione è complicata. Innanzitutto, Antonio ha un figlio di sei anni. E inoltre, Cary deve confessargli il suo alter ego e sperare che l’uomo lo perdoni.


Quando Cary pensa di aver messo finalmente ordine nella sua vita, passato e presente si scontrano, costringendolo a scegliere tra due famiglie: quella che aveva sempre voluto da bambino, e quella che ama adesso, da adulto.

RECENSIONE

Attenzione: questo libro fa parte della serie Blue Notes, composta da volumi autoconclusivi.
Cary Redding è un famoso violoncellista americano ricercato da tutte le orchestre del mondo. Connor Taylor invece è il suo alter ego, l’uomo che per sfogarsi si rifugia nell’alcol e nel sesso occasionale. Una sera mentre rincasa vestendo ancora i panni di Connor Taylor, viene aggredito da dei malviventi in un vicolo buio di Milano, la città dove abita da un paio d’anni. Proprio quella sera interviene in suo aiuto Antonio Bianchi, che in seguito lo porterà all'ospedale e poi a casa sua. Antonio è un avvocato di successo, che ama il suo lavoro perché lo porta in giro per il mondo, ed è anche padre del piccolo Massimo.
the melody thief di shira anthony
Cary inizialmente mente ad Antonio, dandogli un nome falso, però l'avvocato ha un qualcosa che lo colpisce e l'attrazione tra i due si farà sentire da subito. Anche Antonio ha dei propri problemi personali e nonostante tutto, riesce ad andare avanti con la sua vita. Entrambi riusciranno a superare i propri problemi grazie all'aiuto e al sopporto dell'altro, ma non prima di aver superato tanti impedimenti che conoscerete solo leggendo questo libro. Purtroppo non avevo mai letto nulla di quest'autrice, nemmeno il primo di questa serie, che però sicuramente recupererò appena mi sarà possibile. Quando mi è stato chiesto di recensire questo libro, la prima cosa che mi ha colpita è stata la trama molto intrigante e percepivo quella magia speciale che speravo di trovare all'interno di questa storia. In più la cover è molto bella e rappresentativa del libro. La storia è raccontata dal punto di vista di un narratore onnisciente e narra la vita di Cary che incrocia quella di Antonio. L'ambientazione invece è sorprendente perché passa da Milano per poi andare negli Stati Uniti e viceversa, descrivendo il necessario. Cary inizialmente non mi è piaciuto per niente: la sua vita tra alti e bassi e il suo modo di fare di comportarsi mi infastidiva. Andando avanti con la lettura, ho capito il suo motivo e il perché, ed è stato un personaggio che è riuscito a cambiare grazie alle proprie volontà e all'amore; alla fine infatti l'ho amato.
the melody thief di shira anthony
Antonio invece mi è piaciuto sin da subito, un uomo esteriormente molto pacato e pacifico che all'interno ha un animo tormentato, tuttavia cerca di essere sempre se stesso e di vivere la propria vita con coraggio. L'incontro con Cary però gli darà una vita nuova, come un fiore appassito che torna in vita con più coraggio di prima. Poi c'è il piccolo Massimo, un altro personaggio che ho amato fin da subito e che ha reso la storia molto tenera e dolce. Quando si tratta di bambini ogni cuore dovrebbe essere in grado di sciogliersi e lo sa bene Cary, che all'inizio dichiarerà di non amare i marmocchi, ma col tempo cambierà idea. I miei complimenti a quest'autrice che ha scritto un libro meraviglioso, emozionante, sofferto, romantico, con le giuste scene di passione, insieme a personaggi secondari alcuni dei quali dimostrano la vera amicizia e altri che purtroppo dimostrano la crudeltà come nella vita reale. La storia è scritta in modo molto coinvolgente, scorrevole e dettagliato. Se siete in cerca di tutte queste cose, non aspettate e comprate subito questo libro, perché sicuramente non ve ne pentirete assolutamente! 


Angela


Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari