sabato 13 gennaio 2018

RECENSIONE "Nessun porto nella nebbia" di MARIA CAMPANARO

Ciao readers, oggi Raffaella ci parla di Nessun porto nella nebbia, il romanzo storico di Maria Campanaro uscito nell'Ottobre scorso con la Triskell Edizioni. La storia narra l'avventura della marchesa Isabel de Martigny e del capitano pirata Julian Koslow, due mondi completamenti diversi che si accomunano per la conoscenza e il desiderio di libertà dalle regole imposte. La loro storia d'amore li vede complici ed uniti nell'affrontare una serie di avventure rocambolesche, battaglie, insidie, intrighi di corte e peripezie che tenteranno di ostacolarli e dividerli fino all'ultima pagina.

recensione nessun porto nella nebbia di maria campanaro
TITOLO: Nessun porto nella nebbia
SERIE: autoconclusivo
AUTORE: Maria Campanaro
DATA DI PUBBLICAZIONE: 6 Ottobre 2017
EDITORE: Triskell Edizioni
GENERE: historical romance
NARRAZIONE: narratore onnisciente in terza persona
AMBIENTAZIONE: vari
CATEGORIA: seconde possibilità, avventura
FINALE: no cliffhanger
COPPIA: Isabel de Martigny, marchese che sfugge dalla Francia; Julian Koslow, capitano di un vascello pirata.






TRAMA


Francia, 1671. L’impetuosa marchesa Isabel de Martigny s’imbarca per la Spagna, per sfuggire ai propositi del duca di Belfort, Primo Consigliere di Luigi XIV, di trasformarla nella nuova favorita del re. Durante una tempesta la sua nave viene assalita dalla Lucky Chance, un vascello pirata sotto il comando del carismatico e irrequieto Julian Koslow. Scoperto il valore che la ragazza ha per il sovrano, questi decide di barattare la sua liberazione con la consegna del duca di Rocheville, l’uomo che crede il suo vero padre e verso il quale nutre un’oscura ansia di vendetta.
In attesa del giorno dello scambio il rapporto tra Isabel e Julian cresce, li porta ad avvicinarsi e allontanarsi come nella sincronia di una danza, come nei passi di un duello, a trovare una sorprendente intesa che mette in luce tutto ciò che li accomuna, a partire dalla sete di libertà e di conoscenza e si trasforma in una passione profonda e definitiva. Lo scambio con il duca di Rocheville alla fine fallisce: Julian si rende conto che non è la persona che sta cercando. Sarà Isabel a permettergli di scoprire l’agognata verità sulle sue origini, ma numerose avversità li separano da questa rivelazione, sulle rotte seguite dalla ciurma della Lucky Chance, tra battaglie navali, agguati, arrembaggi, razzie, e tra le insidie della fastosa corte di Versailles: con la forza del trascinante amore che li unisce, Isabel e Julian dovranno in seguito affrontarne le schiaccianti ripercussioni sulle loro vite.

RECENSIONE

Siamo nel territorio spagnolo nel pieno del 1600 alla corte del Re Luigi XIV. La giovane marchese Isabel de Martigny, data in sposa ad un uomo più anziano, rimane vedova senza aver partorito un erede per la ricca casata. Entrata nelle attenzioni del Re Luigi XIV che la desidera come la sua nuova amante, decide di scappare dalle regole di corte e rifugiarsi in Spagna, la terra che l'ha vista nascere. Ma durante la traversata, la sua nave viene assaltata da una nave pirata capitanata dal brillante e temerario capitano Julian Koslow. Julian è un uomo affascinante e impavido che da sempre solca i mari per depredare le navi dei ricchi bottini di corte. Ribelle e temeraria, Isabel dimostra di essere una donna diversa da tutte le altre, che infrange le regole di corte, che desidera inseguire la sua libertà e saziare la sua sete di conoscenza. Sa essere divertente e provocatrice, caparbia e impulsiva.
recensione nessun porto nella nebbia di maria campanaro
Abituato ad avere qualsiasi donna lui voglia, Julian, sin da subito, vede in Isabel una donna diversa da tutte quelle che ha incontrato, è attratto da Isabel, dal suo temperamento vivace, dalla sua lingua impertinente, che a colpi di sfide e battute pungenti, lo fanno divertire e molte volte irritare. Tra di loro si instaura un rapporto scostante di odio che pian piano lascerà spazio ad una storia d'amore dolce, coraggiosa e passionale. La loro storia d'amore li vede complici ed uniti nell'affrontare una serie di avventure rocambolesche, battaglie, insidie, intrighi di corte e peripezie che tenteranno di ostacolarli e dividerli fino all'ultima pagina. L'autrice ci trasporta nell'epoca seicentesca, durante il periodo florido del regno del Re Sole, fatto di regole e privilegi che scandiscono tutte le ore della giornata, di balli, abiti sfarzosi e passioni proibite. Isabel e Julian, una marchesa di alto rango e un semplice pirata, in un'epoca di matrimoni combinati in cui la figura della donna viene vista come un ornamento e oggetto del piacere, sono l'eccezione alla regola, due mondi completamenti opposti che si accomunano per la conoscenza e il desiderio di libertà dalle regole imposte. Julian è audace, affascinante e magnetico, è attratto dalla lingua impertinente di Isabel, dai suoi modi impettiti che rasentano l'ironia. Mi sono divertita nel leggere le loro battute pungenti, le continue sfide che si lanciano e l'orgoglio iniziale che si trasforma ben presto in una passione coraggiosa e armoniosa.
recensione nessun porto nella nebbia di maria campanaro
La battaglia di Isabel per proteggere i suoi diritti, i suoi desideri e i suoi sogni devono fungere da ispirazione per noi donne. Con originalità e impeccabilità l'autrice conferisce ad una storia complessa e magistrale, ingredienti forti e differenti sfaccettature di uno spaccato periodo storico pieno di colpi di scena. Non è una storia facile da trattare, una storia che tutti sapranno apprezzare, in particolare per la narrazione del periodo storico e per l'utilizzo di termini tecnici marini, che a mio parere, impreziosiscono la storia ed elevano la conoscenza e lo studio approfondito dell'autrice. E' vero che la narrazione è un po' lenta per le numerose descrizioni e per alcuni eventi che potevano essere evitati, altri invece approfonditi, per rendere più semplice e snella la narrazione, ma devo ammettere che non l'ho trovato per niente noioso; credo che l'autrice abbia voluto raccontare nei minimi dettagli la storia che ha partorito dalla sua testa, con le numerose insidie che ha fatto incontrare lungo il cammino di Julian e Isabel, fino al tanto agognato finale. La narrazione degli scontri e delle lunghissime traversate per mare delle navi e dei saccheggi per la propria sopravvivenza, mi hanno incantato e appassionato. L'avventura di Isabel e Julian è un intreccio intarsiato nei minimi dettagli: speranza e amore, passione e forza d'animo sullo sfondo di una società corrotta, e piena di intrighi, basato su rigide regole di corte e della privazione della libertà. Consigliato agli amanti degli storici complessi, delle storie travagliate piene di passione e difficoltà.

Raffaella



1 commento:

Post più popolari