venerdì 11 maggio 2018

RECENSIONE "Magister" di Veronica Deanike

Buongiorno lettori, oggi Maddalena ci parla di Magister dalla penna emozionante di Veronica Deanike, uscito qualche mese fa in self. Il passato collide con il futuro, il proibito si mescola alla passione, uno sguardo scaturisce emozioni contrastanti. Possono due persone attrarsi ed allontanarsi contemporaneamente?


TITOLO: Magister
SERIE: spin off Sospesa
AUTORE: Veronica Deanike
DATA D’USCITA: 2 Gennaio 2018
EDITORE: self publishing
GENERE: rosa contemporaneo
NARRAZIONE: pov femminile e maschile in terza persona
AMBIENTAZIONE: Parigi
CATEGORIA: seconde possibilità
FINALE: no cliffhanger
COPPIA: Vincent Gaillard, professore di filosofia; Sophie Gerard, laureanda.




TRAMA


Vincent Gaillard, non ancora quarantenne, è un uomo brillante, colto, straordinariamente affascinante, ma inaccessibile. Discendente di una potente famiglia da sempre impegnata nella politica e negli affari, decide comunque di dedicarsi alla carriera accademica. Professore di filosofia nella prestigiosa Sorbona di Parigi ha ottime probabilità di diventarne il Magnifico Rettore.
Sophie Gerard proviene dalla Banlieue, da uno dei tanti agglomerati urbani della periferia francese. Studentessa-lavoratrice di venticinque anni si impegna per inseguire il sogno di un futuro migliore.
L’incontro tra l’algido professore e la dolce studentessa avvolgerà entrambi nelle fiamme di una inarrestabile, quanto torbida, attrazione. Il ghiaccio di Vincent inizierà a sciogliersi e il cuore di Sophie sarà presto rapito. Ma Vincent continuerà a essere un uomo imperscrutabile, incatenato a un passato che non riesce a lasciare andare via. La studentessa e il professore, tra passione trattenuta, una tensione erotica che cresce e non dà respiro, avvicinamenti e improvvisi allontanamenti, giocheranno il gioco della passione e forse… dell’amore. Quando le distanze parranno ormai colmate, il destino, crudele, mischierà ancora le carte. A Sophie non resterà altro che aspettare il suo tenebroso professore. Attendere che sia pronto a portarla via… con sé… lontano da tutto quel dolore. 

RECENSIONE

magister veronica deanike
Vincent Gaillard è un prestigioso professore di filosofia nella Sorbona di Parigi, con ottime probabilità di divenire il Magnifico Rettore. Oltre ad essere un uomo brillante e di intelligenza superiore, è anche affascinante, enigmatico e legato ad un passato che lo ancora ad una quotidianità lontana da qualsiasi legame sentimentale. Vincent sa cosa desidera e cosa lo intriga e, di certo, non se ne priva. L’appagamento carnale è l’unico tassello costante della sua vita che, ai nostri occhi, lo rende un uomo virile ed intrigante.
magister veronica deanike
Il suo è un passato doloroso e triste che l’ha reso un uomo spaventato dai sentimenti e da qualsiasi forte emozione. Sarà sempre così? L’incontro con la venticinquenne Sophie Gerard mette in discussione tutti i dogmi prefissati dal tenebroso professore, trasformando le certezze in incertezze, e le sicurezze in precipizi sconosciuti. Sophie Gerard è una ragazza brillante, speciale, intelligente ed estremamente affascinante. Con il suo carisma ed il suo desiderio di sbocciare in un popolo uniforme, Sophie riesce ad attirare su di sé le attenzioni del professore di filosofia. Uno sguardo, una fusione di menti, un pensiero unico fanno da sfondo al loro percorso accademico. Un’alchimia che trasforma le ore di lezione in una potente attrazione mentale che, aggiunta a quella fisica che entrambi provano, l’uno nei confronti dell’altra, divampa in una potente fiamma, la quale divora, nelle sue spire infuocate, raziocinio ed istinto. Così opposti eppure così bisognosi dell’altro. Uno il ghiaccio inespugnabile, l’altra il fuoco ardente. Si cercano, si trovano, si avvicinano, si respingono, per poi ritrovarsi davvero. Il passato, però, non lascia superstiti.
magister veronica deanike
Un passato che annebbia un loro futuro insieme. È facile dimenticare di sopravvivere, per iniziare a vivere? Vincent e Sophie riusciranno ad incontrarsi alla fine del loro percorso di crescita e di sviluppo? Un romanzo che mi ha catturata dal primo capitolo. Scritto in maniera accattivante, piacevole e dinamica, Magister è un romanzo che attraversa il cuore, per poi immagazzinarsi nella mente, così da non dimenticarlo mai. Vincent e Sophie sono personaggi che, nonostante gli ostacoli incontrati nel loro percorso, non si arrendono e risalgono fin quando non si ritrovano dinanzi il panorama più bello: l’amore. Consiglio questo romanzo a chiunque voglia vivere una storia d’amore tanto proibita quanto fantastica.

Maddalena


Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari