venerdì 20 luglio 2018

RECENSIONE "Non è detto che mi manchi" di Bianca Marconero

Buongiorno lettori, oggi Raffaella ci parla di Non è detto che mi manchi, il nuovo romanzo rosa dalla penna briosa di Bianca Marconero uscito ieri con la Newton Compton. Fosco è un amante e programmatore di videogiochi che lavora come redattore per una rivista di informatica di Milano. Emilia è una modella all’apice del suo successo che fa del corpo e della bellezza il suo unico obiettivo. Due opposti che si attraggono e che hanno più affinità del previsto.

TITOLO: Non è detto che mi manchi
SERIE: autoconclusivo
AUTORE: Bianca Marconero
DATA D’USCITA: 19 Luglio 2018
EDITORE: Newton Compton
GENERE: rosa contemporaneo
NARRAZIONE: pov maschile e femminile alternati in prima persona
AMBIENTAZIONE: Milano
CATEGORIA: seconde possibilità
FINALE: no cliffhanger
COPPIA: Pietro Foscarini, programmatore informatico e redattore di una rivista di videogiochi; Emilia Levoskova, modella di successo.




TRAMA

Fosco è il classico nerd: appassionato di videogiochi, brillante informatico; per sbarcare il lunario collabora con una rivista specializzata. La sua fidanzata Gaia, dopo anni di convivenza, esige da lui un gesto maturo. Per non deluderla, Fosco sta considerando di candidarsi per una promozione, sebbene questo significhi aumentare le ore di lavoro e abbandonare definitivamente il videogioco che sta progettando da anni. Mentre Fosco è alle prese con i suoi dubbi, tutta la redazione è in fermento per l'arrivo di Emilia, una modella star dei social, che collaborerà con la rivista per qualche tempo. Per Fosco la comparsa della popolarissima influencer non è altro che l'ennesima scocciatura, ma una serie di coincidenze inattese porterà i due ad avvicinarsi e a scoprire un'affinità sorprendente... Chi avrebbe mai potuto immaginare che mondi tanto diversi potessero comunicare e capirsi? Perché più passa il tempo e più Emilia si dimostra essere l'unica persona che sappia vedere Fosco per quello che è davvero, mentre Fosco, superando i propri pregiudizi, riesce a cogliere la vera natura di Emilia. E, per la prima volta nella loro vita, i sogni non sembrano più tanto stupidi, ma straordinariamente realizzabili.


RECENSIONE

Bianca Marconero torna con una nuova storia entusiasmante di due opposti che si attraggono. Pietro Foscarini, detto Fosco, è un programmatore informatico e redattore per una importante rivista di videogiochi di Milano. Da anni è fidanzato con Gaia, la donna che ha rubato il suo cuore e che esercita da sempre il controllo su di lui. Lui si accontenta, crede che lei sia la donna giusta per lui e forse l’unica, ma non ha fatto i conti con la bellezza naturale e interiore di Emilia Levoskova che lavorerà per un periodo per la realizzazione di un numero della sua redazione. Emilia è una famosa modella seguitissima e amatissima sui social che passa da una relazione l’altra dal giorno alla notte. Si destreggia tra un set fotografico, una vacanza di lusso con qualche ricco affascinante e popolare uomo di successo e le insistenze psicologiche della sua insensibile madre. Nella sua vita ha sempre accontentato tutti, soprattutto i desideri della madre che si prodiga costantemente ad elargire comandi e consigli sbagliati solo per l’interesse proprio. Non ha mai saputo ascoltare la figlia, degnarle l’attenzione che merita, donarle l’amore e l’affetto che merita e ferme perdere la fiducia in se stessa. Ed Emilia si è sempre sentita sola, inutile, una fallita totale, l’ha sempre voluta accontentare in tutto, tanto che lungo la strada ha perso un po’ se stessa e i suoi sogni. Quando Emilia e Fosco si incontrano, scoprono di appartenersi da sempre. Pensano di non avere niente in comune, di essere due persone agli antipodi ma scoprono ben presto che molte cose li accomunano. Si vedono davvero, si spogliano di ogni maschera e si vestono di coraggio e amore. Entrambi sono calpestati dalle aspirazioni delle loro famiglie che soffocano i loro sogni e che in realtà dovrebbero incoraggiarli. Due ragazzi con sogni nel cassetto, con desideri da realizzare che quando si incontrano, trovano il coraggio di affrontare. Fosco non è il tipico personaggio cliché che incontriamo di solito, come non lo sono tutti i personaggi dei libri della Marconero. È un ragazzo responsabile, intelligente, un uomo con delle aspirazioni, un lavoratore, uno sportivo e un fidanzato leale e affettuoso. Amo quando i protagonisti si nutrono di sapere, quando si distinguono per la loro intelligenza.  Il suo unico difetto è quello di farsi influenzare troppo dalla sua fidanzata Gaia, la donna più antipatica, egocentrica ed egoista che lui potesse trovare. Lui le ha sempre dato il suo cuore, l’ha sempre soddisfatta in tutto e per tutto e lei non l’ha mai lasciato libero di spiccare il volo e l’ha solo reso succube della sua brama di controllo.
Ma l’incontro con Emilia cambierà la sua vita. Emilia all’inizio la vediamo come una ragazza superficiale che vive di social, like, foto perfette e successo. Una ragazza troppo perfetta che fa della sua vita un orgoglio personale. La odiamo per la sua perfezione, per il suo successo, per l’alta stima che ha di se stessa. Ma pian piano scopriamo che è ben diversa dalla ragazza che dipingono i social. È una ragazza insicura, debole, non è la star dei social che tutti apprezzerebbero. È costretta a sopprimere i suoi sogni, a nasconderli per volere di una madre insensibile ed egoista che tenta di convincerla che il corpo e la bellezza sono tutto nella vita. Emilia e Fosco si vedono davvero, sono attratti ma non della bellezza fisica ma di quella interiore. Scoprono che insieme si sentono felici, si capiscono e si sostengono nelle scelte. Insomma una bellissima storia d’amore condita da amici simpaticissimi e divertenti e dallo zampino di un gatto. Ancora una volta la Marconero ci stupisce con una storia fuori dell’ordinario, narrata con uno stile brioso, disinvolto e immediato con due personaggi che entrano nel nostro cuore fin della prima pagina. Anche i personaggi secondari come Alex e Alice e le loro sfide negli sguardi e nelle parole mi hanno fatto innamorare un po’ di più della storia.
Con questa storia Bianca Marconero ci insegna che i sogni vanno rincorsi, afferrati e stretti a sé, che quando si vuole qualcosa o qualcuno bisogna trovare il coraggio di prenderselo. Nessuno può decidere per noi, nessuno può capire cosa desideriamo veramente. Bianca ci insegna che a volte le relazioni sono false, che non conosci a fondo la persona fin quando non ti delude, che due anime agli antipodi, che vivono due esistenze diverse possono trovare un punto di incontro, delle affinità che li accomunano. Le delusioni d’amore non ci devono abbattere perché prima o poi arriverà la persona giusta nel momento più inaspettato. Dobbiamo smetterla di accontentare gli altri e riprendere in mano la vita perché la vita è nostra e di nessun altro. Noi siamo gli artefici del nostro destino, noi compiamo le scelte, noi sbagliamo e ci rialziamo più forti di prima, più coraggiosi di prima, pronti a combattere contro il mondo.


Raffaella



Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari