domenica 10 luglio 2016

RECENSIONE "Over 2. Camminiamo nel vento" di SABRYNEX




SINOSSI


"È passato più di un anno da quella sera. Da quando Hunter è stato portato via da me, sbattuto in prigione, il mio cuore è andato in mille pezzi, perché quello per cui ho sempre lottato mi è scivolato dalle mani come sabbia, portato via dal vento. E ho dovuto arrendermi all'evidenza: non esiste un modo giusto per amarsi, e spesso le persone, soprattutto quelle che ti amano, ti feriscono. Io ho fatto l'unica cosa possibile: ricominciare. La Cher di una volta non esiste più, e ora con Trenton mi sento protetta da un amore rassicurante quando lui mi guarda con i suoi occhi verdi. Finalmente posso vivere la normalità che avevo tanto desiderato ed essere felice. Il passato, le gare clandestine e i brutti giri di un tempo me li sono lasciati alle spalle, insieme a Hunter, per fare spazio alla mia nuova vita al college, circondata da amici, e a Trenton, che illumina le mie giornate. Ma oggi lui, il mio bacio senza fine, il miglior brivido della mia vita, è tornato e le mie certezze sono crollate, ancora una volta. Io e Hunter siamo un intreccio impossibile, un paio di auricolari che si aggrovigliano un secondo dopo essere stati sistemati, un errore che non puoi evitare di ripetere. Io, però, non voglio più sbagliare... posso rinunciare a un ragazzo d'oro come Trenton per un cuore nero come Hunter?"

RECENSIONE

Eccomi qua,
Ho appena terminato uno dei libri che più ho aspettato in questo periodo. Il primo romanzo di questa duologia ci ha lasciato con il fiato sospeso. Hunter era stato arrestato nello stesso momento in cui aveva deciso di fuggire con Cher. Eravamo rimasti così ed io personalmente non vedevo l'ora di sapere come si sarebbe conclusa la storia tra il tormentato Hunter e la candida Cherie.



Il racconto riprende dopo un anno e tre mesi dall’incarcerazione di Hunter quando quest’ultimo viene liberato per insufficienza di prove. In questo lasso di tempo Cher ha ripreso a vivere, ad andare all’università, a stringere nuove amicizie, ma soprattutto ad amare di nuovo. E questa volta non è il classico ragazzaccio a cui era abituata, bensì un apprendista avvocato dolce, affettuoso e sempre gentile con la nostra protagonista. Trenton è quello che di più lontano c’è da Hunter. Antipodi in tutto, simili nell’amore per Cher.


Hunter viene scarcerato. Cherie lo scopre da Ray e decide subito d’incontrarlo per chiedergli risposta alle tante domande che non è riuscita a rispondere da sola in quest’arco di tempo. Perché non ha mai accettato di incontrarla? La pensa ancora? È cambiato?
L’incontro avviene e non è dei migliori. Dopo tutto quel tempo che non si sono visti non avviene alcun tipo di scambio affettivo. Soltanto sguardi e parole taglienti. Lui le sta davanti, ma non è altro che l’involucro del vecchio Hunter che eravamo abituate a vedere. Lui è cambiato, spento. Ma i sentimenti non sono mai scomparsi né da parte sua né da quella di Cherie.



Basta uno sguardo soltanto per mandare in pappa tutto il raziocinio. Lei è felicemente fidanzata. Ha la vita che ha sempre desiderato: calma e sicura. Ma Hunter è tutto l’opposto. Irruente e confuso ritorna nella sua vita cercando d’incasinarla sempre di più. La tentazione è tanta e diventa sempre più difficile resistere al filo che li unisce e che li vuole uniti.
Ma il passato non è scomparso. Non lascia tregua. Ritorna quando meno te l’aspetti, pronto a portar via tutto quello che hai di più caro a questo mondo. E noi sappiamo che ciò per cui Hunter è disposto a farsi uccidere per proteggerlo non è un oggetto, bensì l’unica persona capace di cambiarlo.




«Sei qualcosa di incredibile. Hai dato un senso alla mia vita, le hai dato un senso contorto, ma almeno adesso ne ha uno»

Nuove amicizie, vecchie conoscenze, nuovi aiuti e finali diversi sono i protagonisti di questo avvincente romanzo, degno finale di questa stupenda duologia. Ogni parola, ogni frase viene dal cuore e la scrittrice è riuscita a far si che tutti i protagonisti avessero il finale che tuttavia meritavano. Non vi resta che leggerlo per poterne apprezzare tutto ciò che c’è da apprezzare in un romanzo di questo genere.

Buona lettura.

VOTO 5/5
Maddalena

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari