martedì 6 settembre 2016

RECENSIONE "2055. False hearts" di LAURA LAM

Ciao readers, oggi vi parlo del romanzo "2055 False Hearts" di Laura Lam, uscito lo scorso 15 Giugno con la Fanucci Editore. Un romanzo distopico con delle sfumature di thriller che intreccia sogno, mente umana e realtà.


TITOLO: 2055 False hearts
AUTRICE: Laura Lam
DATA D’USCITA: 16 Giugno 2016
EDITORE: Fanucci Editore
GENERE: distopico
NARRAZIONE: pov femminili, prima persona
FINALE: no cliffhanger
PROTAGONISTE: Tila e Taema, sorelle siamesi.





SINOSSI


Cresciute all’interno della rigida comunità di Mana’s Hearth, le sorelle siamesi Taema e Tila sognano una vita al di fuori della foresta di sequoie che le nasconde dal mondo. Il cuore che condividono ha iniziato a dare i primi segni di cedimento e se vogliono sopravvivere non hanno altra scelta che raggiungere l’altro lato della baia, dove le attende una San Francisco sconosciuta, sconvolta dal terremoto del 2055, e dove verranno separate chirurgicamente. Una notte di dieci anni dopo, Tila viene arrestata davanti alla sua casa. È fuori di sé, coperta di sangue. Su di lei pende un’accusa di omicidio, il primo in città da decenni. È sospettata di essere coinvolta nella Ratel, una potente organizzazione criminale, e di aver agito sotto gli effetti dello Zeal, un farmaco che può spingere le menti più violente e deviate a compiere i propri desideri più violenti e terrificanti. Taema sa che se vuole salvare sua sorella e sé stessa non ha altra scelta che immergersi negli anfratti più oscuri della città alla ricerca della di ciò che, indecifrabile e torvo, lega il presente al loro difficile passato, rendendo indissolubili i loro destini.

RECENSIONE

2055: False Hearts è un romanzo distopico molto originale, ricco di colpi di scena, di missioni segrete e scenari alquanto vicini al nostro presente.
Dopo aver letto la trama ho capito che questo libro mi sarebbe piaciuto. E cos' è stato. Sono rimasta affascinata fin da subito da questa storia che tratta temi avvincenti che personalmente mi attraggono quali i sogni, i misteri e la mente umana.
Questo romanzo non è soltanto distopico ma anche un thriller a tutti gli effetti che intreccia l'aspetto arcano e l'aspetto futuristico.
Una storia, quella di Tila e Taema che va al di là di una semplice sorellanza e del tipico senso di protezione.
Tila e Taema sono sorelle siamesi nate con un unico cuore, hanno vissuto la maggior parte della loro vita unite e quando finalmente riescono a fuggire da Mana's Hearth, un luogo avverso in cui la dirigente si professava messaggera di un Dio irreale, decidono di sottoporsi a San Francisco ad un'operazione chirurgica molto delicata per ottenere due cuori artificiali.

"Ho trascorso i primi sedici anni della mia vita a guardare da sopra la spalla di mia sorella, o con la guancia a contatto con la sua mentre osservavamo entrambe la stessa persona. A volte mi chiedo se sia stato quel giorno in cui ci hanno diviso con il bisturi a determinare il mio destino. Taema è la mia metà migliore."

L'ambientazione è una San Francisco completamente mutata e proiettata in un futuro simile al nostro, in un mondo in cui la gente collega la propria testa ad una sedia con cavi e nel giro di poco tempo riesce a scaricare nel proprio cervello una sorprendente quantità di informazioni. Inoltre ogni essere umano è controllato con microchip identificativi e telecamere ad ogni angolo. I criminali sono diminuiti da molti anni e la loro condanna è quella di entrare in uno stato di inattività.

Le due sorelle sono legate da un vincolo indistruttibile che viene messo a repentaglio da Tila a causa dell'accusa di omicidio di un membro della Ratel, un'organizzazione segretissima che lavora nell'ombra e che ha creato lo Zeal, un farmaco dannoso che ha la capacità di rendere tangibili le fantasie più recondite dell'essere umano. Questo farmaco permette di entrare lucidamente nei propri sogni e di scatenare la propria violenza. Ma una volta terminata la seduta, queste inclinazioni non vengono placate e si è pronti per una nuova seduta. E' una dipendenza psicologica e incolmabile che è in grado pian piano di rendere reale il sogno e di frantumare in mille pezzi la realtà. I sogni vengono plasmati e non si è più consapevoli di vivere un sogno.
Ma non è tutto. L'azienda creatrice vuole potenziare questo farmaco con lo scopo di poter entrare nella mente degli umani e di controllarla, entrare nei loro sogni ed estrapolare i loro segreti.

Un romanzo travolgente, avvincente e con una buona dose di suspance.
Verrete catapultati nel mondo futuristico colmo di complotti, colpi di scena, segreti ed inganni di San Francisco. La parola d'ordine è: non fidarsi di nessuno.
Laura Lam riesce a travolgere il lettore fin dalle prime pagine in un mondo moderno in cui la tecnologia ha preso possesso della vita degli individui e la plasma alla sua volontà.
Un'interpretazione escogitata nei minimi particolari che raffigura con tratti crudi un futuro del tutto vicino all'odierno.
E' stato interessante e curioso poter addentrarsi nella mente umano e poter vivere il sogno come fosse realtà. False speranze e desideri ingannevoli che modellano la mente umana e la portano alla follia.

Raffaella

2 commenti:

Post più popolari