mercoledì 5 ottobre 2016

RECENSIONE 'Babysitter per Amore' di Elisabetta Modena



SINOSSI

Anna e Federico si sono conosciuti a una gita scolastica. Più precisamente alla gita scolastica di Tommaso, il nipote di lei, e Luigi, il figlio di Federico, un impacciato papà single. Tra i due scatta subito un’innegabile complicità. E Anna, pur di stare accanto al suo amato, accetta di fare da babysitter al piccolo Luigi. Ma i sentimenti sono passi di danza, delicati, leggiadri. Sfiorano il cuore e lo elevano, oppure lo torturano e lo abbruttiscono. Basta un niente per sbagliare passo. E allontanarsi. Anna si persuaderà che forse la strada da intraprendere è quella di ballare da sola. Ma non si può dimenticare il bene che si è provato per una persona, per quanto ci si possa provare.
Elisabetta Modena ci regala un romanzo delicato e profondo, liberamente ispirato a “Persuasion” di Jane Austen.

I sentimenti sono come un passo di danza.

RECENSIONE



Una boccata d'aria fresca, una grandissima boccata d'aria. Un libro bello, ironico, d'amore, frizzante.
Anna mi ha ricordato Bridget Jones, sfortunata in amore, la vita le ha dato molte sfortune ma anche una cosa molto preziosa: suo nipote Tommaso, figlio della sorella deceduta. 
Anna ama Tommaso ed è qualcosa che tocca il cuore, il dolore per la perdita e l'amore per un gioiello che è l'ultimo legame rimasto con la sorella. Anna è un personaggio che nonostante la sfortuna è pieno d'amore, amore da dare e da ricevere, con un pizzico di sindrome da Crocerossina.
Incontra Federico, padre single, quando il piccolo Tommaso e il piccolo Luigi, figlio di Federico, sono in ritardo alla gita della scuola e perdono il bus. Federico ha un passato difficile con la ex moglie e non ha ancora avuto la forza di rialzarsi e combattere. Federico è un personaggio fragile, l'ho visto come un uomo distrutto dalla separazione ma allo stesso tempo forte a crescere un figlio da solo. 
Solo finchè non chiede ad Anna di aiutarlo, tre giorni a settimana Luigi andrà da Anna e Anna acconsente. 
La nostra protagonista, fin da subito attratta da Federico, se ne innamora, peccato per lei, Federico non è pronto. 



Una storia che tratta di riscatto, amore e tanta speranza. 
Elisabetta ha scritto questo libro con il suo inconfondibile stile che ti cattura, bellissimo e curato, non ha lasciato nulla al caso. 
Anna non solo rimetterà in piedi Federico, ma sarà capace di prendere un altro bambino sotto la sua ala? 


Le emozioni che sembrano tangibili e le reazioni per nulla forzate dei personaggi hanno reso questo libro un vero capolavoro. Il finale non è per nulla scontato e poi... anche la nostra Bridget Jones dovrà trovare la sua strada, no? 



GRAZIE AD ELISABETTA E ALLA CASA EDITRICE RIZZOLI PER LA GRANDE OPPORTUNITA' E IL GRANDE PIACERE.

SABRINA

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari