martedì 15 novembre 2016

RECENSIONE "E' vero, è complicato odiarti" - The Iron series #1 di ALISSIA MARV

Readers, oggi vi parlo dell'esordio di Alissia Marv con "E' vero, è complicato odiarti", primo volume della The Iron series. Ambientato nella nostra capitale, E' vero, è complicato odiarti si dimostra un romanzo dolce e romantico in cui il tempo mette a dura prova il legame d'amore dei due protagonisti e i loro sentimenti, allontanarsi è stato difficile e doloroso ma ritrovarsi sarà più semplice di ciò che si fossero aspettati.


TITOLO: E' vero, è complicato odiarti
SERIE: The Iron series #1
AUTRICE: Alissia Marv
DATA D'USCITA: 10 Giugno 2016
EDITORE: self publishing
GENERE: contemporary romance/ New Adult
NARRAZIONE: pov femminile in prima persona
TARGET: amore/odio
FINALE: no cliffhanger
COPPIA: Valentina, grafico pubblicitario; Luca, primo amore adolescenziale ed ex di Valentina.


SINOSSI

Valentina ha tutto dalla vita. Un ragazzo bellissimo, follemente innamorato che farebbe qualsiasi cosa per lei e che tra meno di un anno diventerà suo marito. Un lavoro che ama e che la appaga professionalmente. Ma c’è aria di cambiamento e la sua azienda viene assorbita da una grossa società di Milano. E questo inaspettato cambio al vertice porterà un notevole scompiglio nella sua vita.
Il destino la mette di fronte a Luca, il suo primo grande amore adolescenziale. Quel ragazzo a cui ha donato tutta se stessa, ma che subito dopo ha preso il suo cuore e l’ha distrutto in mille pezzi. Quello stesso ragazzo che l’ha resa diffidente verso tutto il genere maschile. Un giorno durante una trasferta di lavoro a Parigi, complice l’atmosfera romantica, Luca le confessa di amarla ancora e di volere una seconda possibilità. Valentina, sconvolta, erige un muro e cerca in tutti i modi di resistere a quella passione travolgente e palpabile che si sprigiona tra di loro ogni volta che sono nella stessa
stanza. Luca però è una persona determinata e farà di tutto per riconquistarla perché quando si mette in testa qualcosa la ottiene. Sempre. Infatti quando riesce a rubarle un bacio, il muro che Valentina aveva eretto nei suoi confronti, crolla miseramente e si ritroverà, suo malgrado, di fronte ad un bivio.

RECENSIONE

Ormai siamo consapevoli della natura dell'amore, ne viviamo quotidianamente le difficoltà, le gioie e i dolori. L'amore non è di per sé complicato ma è un insieme contraddittorio di scelte e di piani non realizzati, dominato dall'eterno desiderio di comunicarlo, di donarlo, di riceverlo, di condividerlo e infine di viverlo. L'amore è un articolato complesso di paure e di smarrimenti dai contorni sfumati, quasi cenerini come i sogni mai realizzati. L'amore è preda di supposizioni, di infinite delusioni che abbiamo affrontato e per via delle quali siamo caduti e successivamente rinati. Lo si indirizza verso la direzione che desideriamo e lo si sfama di false speranze finché non ci rimangono solo che falsi propositi. E come disse un famoso scrittore: l'amore è come il vento, non lo vedi ma lo percepisci.


Valentina è una donna in carriera, è un grafico pubblicitario affermato che lavora presso una grande azienda pubblicitaria. La sua vita procede nel verso giusto, un lavoro che la appaga ed un uomo al suo fianco che la ama e che desidera trascorrere con lei tutta la vita. Ma quando la sua azienda viene rilevata da soci esterni, i guai ritornano affacciarsi nella sua vita.  Quella tranquillità a cui è sempre stata legata viene travolta dal ritorno di Luca, ex ragazzo e primo amore adolescenziale a cui è legato un ricordo amaro e nostalgico.
La vita le mette di fronte delle scelte da compiere, delle tentazioni a cui è difficile resistere, delle difficoltà che dovrà affrontare con tutta se stessa per rimanere con i piedi per terra.
È come un ingegnoso piano del destino che rimescola le carte in tavola stravolgendole nuovamente la vita tanto metodica e pianificata con cura fino a quel momento.                         

I sentimenti per Luca riaffiorano prepotentemente, un sentimento unico e speciale, riservato al primo amore, ritorna ad insediarsi in quel suo cuore afflitto e deteriorato e la consapevolezza di affacciarsi ad un ulteriore rischio potrebbe distruggerla nuovamente.
Tutto intorno a lei rischia di crollare, le certezze erette fino a quel momento rischiano di cedere improvvisamente e di infrangersi come onde sulle rocce.
Valentina ha sempre amato di Luca quel lato presuntuoso e audace, è sempre rimasta attratta da quegli occhi blu come il mare nei quali poteva riflettersi e scorgere la vastità dell'infinito.
Luca dimostra con la fierezza d'animo di essere coraggioso, di tentare l'impossibile per lei, di essere disposto a tutto pur di riprendersi ciò che è suo e Valentina gli appartiene.

Luca e Valentina si protendono le mani, si desiderano e si amano. Ma la salita non sarà semplice, il tempo metterà a dura prova il loro amore e i loro sentimenti, allontanarsi è stato difficile e doloroso ma ritrovarsi sarà più semplice di ciò che si fossero aspettati.
La scrittura è molto semplice e fluida, la storia è dolce e romantica con qualche scena di pura passionalità. Una storia che fa sognare e rende possibile l'impossibile.
Benché la trama non sia originale, ho apprezzato pienamente l'intera storia e tutte le tematiche trattate: l'amicizia tra Valentina ed Elena, l'istinto innato di protezione fraterna e l'amore incondizionato e sconfinato dei genitori.
La storia di Luca e Valentina riesce lentamente ad infondere quell'emozione e quella trepidazione che solo il primo amore riesce a trasmettere, quel timore assoluto di poter perdere quella persona, quel dolore autodistruttivo di fidarsi ulteriormente della stessa persona che ti ha distrutto. Ma la vita è imprevedibile, ci riserva momenti negativi e momenti positivi, i timori ci aiutano a crescere, le delusioni ci aiutano a mantenere un passo sempre indietro e l'amore.. Bè l'amore ci aiuta a contemplare contemporaneamente tutto quanto. L'amore è inevitabile e inaspettato e senza di esso non sarebbe vita.

Alla prossima,
Raffaella

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari