domenica 13 novembre 2016

RECENSIONE 'Oscuro' di Marilena Barbagallo



SINOSSI

Sei viva, respiri, provi a muoverti, ma non puoi. Sei legata in un letto e non ricordi cosa sia successo. Cosa proveresti se ti svegliassi imprigionata? Cosa faresti se la tua prima immagine fosse quella di Amir Shakib? Questo è ciò che accade a Lena Morozov, prelevata con la forza dal Settore Zero per portare a termine una missione a lei sconosciuta. Amir Shakib è pura oscurità, è marcio dentro, conosce il dolore, ma non lo sente più. Nessuno meglio di lui è capace di isolare le emozioni, annientare un’anima, sbriciolarla tra le dita e ricostruirla a sua immagine. Così le vite di Lena e Amir si incrociano. Lui è il suo Maestro e lei è la sua allieva. Lei cerca di resistere, lui deve spezzarla. Ma quando Amir riesce a entrarle nella mente, Lena non si aspetta di dover combattere anche contro la brama oscura, il desiderio di avvicinarsi al proibito, a colui che distrugge qualunque cosa tocchi. Lena sa che è sbagliato, ma ne è attratta, Amir sa che non deve, ma vuole. 

Insegnarle a sopravvivere, sarà l’obiettivo, tenerla con sé, l’unico desiderio.


                                 



RECENSIONE DI Maddalena


Mi viene da paragonare Amir al ghiaccio bollente o al fuoco freddo. Due elementi che nella stessa frase stonano, ma danno vita ad un elemento unico e raro. Amir è passione carnale. Un uomo che sigilla il proprio cuore e spegne qualsiasi tipo di sentimento a causa di un'infanzia rubata e dettata dalla menzogna e crudeltà. Dolore, paura, terrore o amore non sa cosa siano. Amir ha la sua missione e la porta a termine. Purtroppo non ha tenuto conto della presenza di Lena. La luce che irradia con il suo coraggio e con la capacità di leggerlo dentro farà sì che il muro che si era creato, vada in frantumi. Può esistere redenzione? Vie di fuga? C'è salvezza per le loro anime?
Forte, misterioso, cupo, dinamico e passionale sono pochi degli aggettivi che descrivono l'ultimo capolavoro di Marilena Barbagallo. Amir ti prende dentro e ti cambia. Lena, con la sua forza, ti spinge a non fermarti agli ostacoli e fare delle tue paure un'ancora dove aggrapparsi e muoverla a tuo piacimento. Domina la paura e rendila partecipe del tuo successo.




RECENSIONE DI Sabrina


Il titolo è azzeccatissimo, quando leggevo i pensieri di Amir, era la parola che più lo descriveva. Oscuro e malato. Amir è uno dei personaggi che in assoluto mi è rimasto dentro, attaccato alla pelle come una macchia. Più leggevo il suo passato, più pensavo che era ingiusto. Lena è il suo riscatto, la sua luce. Ho appreso appieno i dubbi e la paura di Lena, Marilena ha scritto così bene i loro sentimenti da renderli i miei.

L'eroticità alleggia in ogni pagina, è come un filo che segue tutto il libro, due personaggi così spero di ritrovarli in un secondo libro, ancora più bisognosi uno dell' altro e ancora più affamati.



Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari