lunedì 20 febbraio 2017

RECENSIONE "A un passo da noi" di ANTONIETTA AGOSTINI

Ciao readers, oggi Raffaella vi parla di A un passo da noi, sequel di Amori a metà dell'autrice Antonietta Agostini. Vi ricordate la speaker radiofonica Chiara che con tutte le sue difficoltà e i sbagli commessi ha sempre puntato a combattere e a dare un futuro alla sua piccola Nicole? E il vero amore dolce e imprevedibile di Gabriele, l'unico che l'abbia mai amata e accettata così com'è? In questo sequel tutto verrà messo in gioco, dai sentimenti ai timori, dai fraintendimenti ai punti nella vita con un lieto fine degno di questa storia.


TITOLO: A un passo da noi
SERIE: Sequel Amori a metà
AUTORE: Antonietta Agostini
DATA D’USCITA: 13 Gennaio 2017
EDITORE: self publishing
GENERE: romanzo rosa contemporaneo
NARRAZIONE: pov femminile in prima persona
AMBIENTAZIONE: Trastevere, Roma
CATEGORIA: seconde possibilità
FINALE: no cliffhanger
COPPIA: Chiara, donna piena di rimorsi e paure; Gabriele, speaker radiofonico.




SINOSSI

Dov'è la felicità?
Meta tanto ambita ma che a volte sembra così distante.
E quando il bivio di fronte a te non ha cartelli con le indicazioni del percorso da seguire, fermati e respira.
...
Ed è così per Chiara decisa ad andare avanti, a voltare pagina e lasciarsi indietro quel capitolo doloroso della sua vita che la vedeva legata a un amore a metà.
Nonostante i suoi sforzi qualcosa la trascina ancora nel passato che la tormenta.
Piena di rimorsi e paure cerca di fuggire al suo passato e ai suoi sbagli.
Ma più fugge e più viene spinta dalla vita stessa verso l'unico uomo che l'abbia mai amata.
E se adesso non ci fosse più spazio per lei nell'esistenza di Gabriele?

Spezzata da un amore a metà cercherà la strada per trovare quella felicità che continuamente le scivola via tra le mani come sabbia. A volte, accecati da un amore che sembra perfetto, non riusciamo a scorgere quale sia la strada da seguire sull'autostrada della vita.


RECENSIONE



Nel precedente capitolo abbiamo conosciuto una speaker radiofonica molto insicura e confusa dai sentimenti che prova. Quante volte ha desiderato di trovare l'uomo della sua vita che possa amare con tutto il cuore la sua piccola e indifesa bambina, di essere serena e piena di felicità, quante volte ha desiderato di formare una famiglia e di sentirsi leggera come una piuma perché sa di aver trovato un posto nel mondo.

Incurante da ciò che le succede intorno si è accontentata di un amore vuoto e apparente, di essere desiderata con il corpo e mai con il cuore e la mente.

L'unico uomo che abbia mai amato, si è rivelato un totale fallimento sia come compagno e sia come padre alla piccola Nicole e la sua vita di menzogne e insicurezze è crollata come un castello di carta. Nelle sue indecisioni e tentennamenti non si è accorta di aver allontanato l'uomo che segretamente la ama e la venera come donna e come madre e che anche lei inconsapevolmente ricambia: Gabriele.
Gabriele è una brezza di aria fresca nella sua vita, uno speaker radiofonico abile e spontaneo e uomo dalle grandi potenzialità. E proprio come il vento freddo dell'inverno la sfiora e oltrepassa la barriera del suo cuore, entrandole inconsapevolmente dentro l'anima.
Ora non le rimane altro che una vita senza un uomo al suo fianco che la rispetti e le insegni ogni giorno ad amare se stessa e tutti gli sbagli commessi nel suo passato.
Nel corso dei due romanzi Chiara ha subìto un cambiamento sia a livello caratteriale e sia nelle scelte che compie: in questo romanzo si rivela più decisa, più determinata e coraggiosa nel prendere parte ad una scelta e ad una presa di posizione. A spingerla nelle scelte più giuste è Nicole, la sua adorata figlia che le trasmette ogni giorno amore e affetto e che sente la mancanza di una figura maschile stabile che la ami come un vero padre riesce a fare.
Chiara è pronta a ritornare al suo amato lavoro da speaker radiofonica e a mettersi nuovamente in pista. I sentimenti per Gabriele ritornano prepotentemente a farsi sentire e ad annientarla dentro. E' combattuta contro se stessa, contro le emozioni che non conosce e di cui ha timore, ha paura di soffrire e di essere delusa per l'ennesima volta.
Ma non può fermare ciò che sente e che prova, più respinge i suoi sentimenti e più questi vengono a galla, la soffocano e la fanno sentire una persona rigenerata.
Attraverso una storia dolce e vera, di verità e menzogne, di rimpianti e rimorsi, conosciamo le scelte sbagliate che gli umani compiono per raggiungere quella meta ambita da tutti: la felicità e l'amore.
La Agostini per mezzo di questa avventura d'amore e di sofferenza dello spaccato di vita della protagonista, ci mostra la nostra realtà, le scelte a cui ogni giorno, ogni momento siamo sottoposti ad adempiere, alle difficoltà che incontriamo nel scegliere una o l'altra, alla folle corsa nel raggiungimento della felicità perfetta che annebbia il nostro scopo principale e a quanto ignari possiamo essere nel non riuscire a capire che la persona che ci è sempre stata accanto è proprio la metà che aspettavamo da tempo. Lo stile semplice e scorrevole utilizzato rende fluida e apprezzabile la storia.

Raffaella


Nessun commento:

Posta un commento