lunedì 13 marzo 2017

RECENSIONE "Sceglierò sempre te" di DEBORAH FASOLA

Salve lettori, oggi Raffaella vi parla di un romanzo emozionante quanto pieno di sospiri, bello da mozzare il fiato e da sentire il batticuore ad ogni pagina. Parliamo di Sceglierò sempre te, l'ultimo romanzo della dolcissima Deborah Fasola che ci regala due personaggi irripetibili e indimenticabili: Dex e Tess, due nomi, un legame che ovunque la vita li porti lontani, terrà sempre uniti i loro cuori e le loro anime. Una storia sulle seconde possibilità della vita, sul ricongiungimento di due anime che si appartenevano, che si sono sempre appartenute e che si apparterranno per l'intera esistenza.

TITOLO: Sceglierò sempre te
SERIE: autoconclusivo, no serie
AUTORE: Deborah Fasola
DATA D’USCITA: 14 Novembre 2016
EDITORE: self publishing
GENERE: romanzo rosa
NARRAZIONE: pov femminile in prima persona
AMBIENTAZIONE: Daytona beach (Florida); Greenville (Carolina del sud)
CATEGORIA: seconde possibilità
FINALE: no cliffhanger
COPPIA: Tess, donna in carriera che torna nella sua cittadina di Greenville per il matrimonio della sorella; Dexter, ex vicino di casa di infanzia e migliore amico di Tess.



SINOSSI

Greenville, Carolina del sud. Tessa e Dexter hanno un gioco particolare che li lega sin dall’adolescenza, da quando lui si trasferisce con la sua strana famiglia nella casa di fronte a quella della ragazza.
Mentre lei sviluppa una vera e propria ossessione per il nuovo vicino, Dex vive il loro rapporto come mero divertimento.
La loro amicizia speciale ed eccentrica li spingerà a giocare con le loro vite e con quelle degli altri, scommettendo su ogni cosa e mettendosi spesso deliberatamente nei guai.
Una scommessa più folle delle precedenti costringe i genitori di Tess a mandarla via per sempre, in Florida, dalla zia Teddy.
Tessa comincia a odiare Dexter per tutto ciò che le ha fatto passare, soltanto così riesce ad andare avanti dopo quella terribile decisione.

Daytona beach, Florida. Otto anni dopo.
Tess non può credere che sua sorella si stia per sposare e che per questo motivo lei dovrà tornare a casa per un weekend intero.
Lo rivedrà? Giocheranno ancora insieme?
In un intrecciarsi tra presente e passato, la loro folle storia ci parlerà del grande amore e di quanto possa essere crudele il cuore; dell’amicizia e dei dolori devastanti della vita, che scorre via inesorabile e non può tenere insieme quello che è destinato a perdersi, o cambiare ciò che è scritto rimanga unito.

RECENSIONE

Si può morire dentro a uno sguardo?
Si può rinascere nello stesso luogo
poi morire ancora,
e ancora mille altre volte,
nel giro di un istante solo?

Amicizia.
Legame.
Amore.
Lontananza.
Odio.
Se volessi descrivere con una sola parola questo romanzo direi "emozionante". Si lettori, devo ammetterlo, Sceglierò sempre te è stata una lettura bella da mozzare il fiato, ogni pagina è un sospiro, ogni frase un aumento dei battiti cardiaci.
Impossibile non innamorarsi di Dexter, un ragazzo bello e audace ma alquanto impenetrabile e di Tess, la ragazza "diversa" e imprevedibile dal talento unico di non seguire mai le regole e di ribellarsi sempre a tutto.
Fin da quando Dexter si trasferisce nella casa di fronte a quella di Tess, in lei scatta un meccanismo di ossessione verso quel ragazzo. Tess viene attratta fin dal primo momento da Dexter, lo considera "diverso" proprio come lei e lega un vero e proprio patto, un gioco infantile fatto di scommesse dapprima piacevoli che pian piano si trasforma in qualcosa di pericoloso, di malato, di inusuale.
Dexter e Tess vanno sempre contro corrente, sono additati come diversi e folli, due ragazzi imprevedibili contrari alla normalità. Ribelli, disadattati ma pieni di gioia e di vita, di voglia di osare, di mettersi in gioco, di divertirsi, di ridere e prendersi gioco della vita. Loro rappresentano la vera felicità adolescenziale, la voglia di evadere dalla realtà, di creare un mondo tutto loro di giochi, passatempi coltivando la loro amicizia e legandosi ogni giorno sempre di più. I loro nomi sono sulla bocca di tutti, Dex e Tess, due ragazzi e un solo cuore, due anime perfette che combaciano perfettamente in continua lotta con il mondo: Tex non può esistere senza Tess e Tess non può esistere senza Dex.
Le loro scommesse però prendono una strada sempre più pericolosa, più proibita finché una di queste li porterà ad essere allontanati definitivamente: Tess viene mandata via da Greenville per andare dalla zia Teddy in Carolina del sud.
Otto anni dopo Tess si sente una persona nuova, rigenerata, ha lottato contro le ansie, contro la lontananza da quello che credeva fosse il suo migliore amico e si è rifatta una nuova vita. Tutto è in equilibrio perfetto, il suo lavoro, la sua vita sentimentale finché viene invitata a ritornare nella sua città natale per presenziare alle nozze della sorella Dana.
Tutti i timori riaffiorano alla superficie, tutto ciò che aveva accantonato per anni nei recessi della sua anima ritorna a farle battere come un forsennato il suo cuore, tutta la sua stabilità interiore viene distrutta in mille pezzi. Tanto è il timore di rivedere Dex, di incrociare il suo sguardo e di essere nuovamente giudicata. Come sarà rivedere Dex? Ricorderà la forte amicizia che li legava? Come reagirà nel rivederla? Sarà lo stesso Dex del passato o sarà cambiato? Sarà in grado di non cedere alle emozioni e di ritornare come se niente fosse in Carolina del sud al suo equilibrio?
E' arrivato il momento della verità, di aver coraggio di affrontare le sue paure e di appianare questioni irrisolte del passato concentrandosi sul presente.
Le loro vite sono cambiate, si sono creati delle vite diverse a spese del sentimento che li univa, nonostante i timori del cuore e la voglia di riunirsi.
Il legame che li lega però è qualcosa di molto forte, molto più tenace di quanto sembra esternamente, una catena invisibile che ovunque la vita li porti lontani, terrà sempre uniti i loro cuori e le loro anime.
Un intreccio tra passato e presente, tra la folle amicizia e lo sbocciare imprevedibile dell'amore struggente, le strade di Dex e Tess si incrociano nuovamente per dar vita alla resa dei conti e dei sentimenti. La storia di Tess e Dex è una delle più belle che abbia mai letto, forte, emozionante e cosi vero da riuscire a tenere il lettore in costante inquietudine.
L'amore che lega i due protagonisti è istintivo e passionale, sorge dal falso rifiuto, dal timore di intraprendere una relazione amorosa cosi travolgente da soffocarli, in particolare da parte di Tess che desidera allontanarsi dal passato, dalla gente che l'ha giudicata, che non ha vissuto ciò che ha provato lei e che non ha provato ciò che solo loro due hanno sentito nel cuore.
Pagina dopo pagina, riga dopo riga lo si vede germogliare e alimentare, diventando sempre più inflessibile, più pericoloso e persuasivo. E' quell'amore senza filtri e senza limiti, che non si ferma davanti a nulla, è inarrestabile e indomito come indomite sono le emozioni dei protagonisti.
Uno stile pulito, delicato che fa emergere ogni emozione e niente viene lasciato al caso; la storia è come un flusso di parole, di pensieri che Tess racconta, ricorda e mette per iscritto. E come doloroso è il ricordo, pericolosi sono i sentimenti che ha sepolto nel suo cuore e soffocandoli col passare degli anni, ha permesso loro di creare nell'anima un fuoco vivo che è traboccato prepotentemente rivelando tutto il contenuto. Dex sin dall'inizio della storia ha avuto quel senso di sarcasmo, di sfida che lo ha accompagnato fino al termine della storia, non si arrende facilmente, è ostinato a sfidarla in eterno e ad amarla come un folle. E solo i folli come loro possono avere il coraggio di rischiare, di mettere tutto in ballo, di prendere tutto dalla sua metà e di amarla in ogni sua sfumatura e difetto.
Porgo i miei più sentiti complimenti a Deborah per questo romanzo MERAVIGLIOSO e vi auguro di sentirlo dentro questo romanzo, di sentire i protagonisti e la loro innata follia di amare e di vivere amandosi fino ai confini dell'anima.
Ed infine vi lascio con la citazione di uno scrittore statunitense che mi ha colpito molto:

"Perché per me l’unica gente possibile sono i pazzi,
quelli che sono pazzi di vita, pazzi per parlare,
pazzi per essere salvati, vogliosi di ogni cosa allo stesso tempo, quelli che mai sbadigliano o dicono un luogo comune, ma bruciano… bruciano… bruciano come favolosi fuochi artificiali color giallo che esplodono come ragni
attraverso le stelle e nel mezzo si vede la luce azzurra
dello scoppio centrale e tutti fanno ooohh."
(Jack Kerouac)

Raffaella


Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari