giovedì 1 giugno 2017

RECENSIONE "Una boule de neige per San Valentino" di SAMANTHA LOMBARDI

Ciao readers, oggi Raffaella vi parla di Una boule de neige per San Valentino, racconto fantasy d'esordio di Samantha Lombardi. Cosa può succedere quando un affascinante e temerario pirata incontra un'attraente restauratrice di Parigi? Quale nefasta maledizione dovranno combattere? Venite a scoprire la storia dell'ammaliante pirata Patrick Duboiseiker e dell'intramontabile curiosa Renèe Beumont.

TITOLO: Una boule de neige per San Valentino
SERIE: autoconclusivo
AUTORE: Samantha Lombardi
DATA D’USCITA: 14 Febbraio 2017
EDITORE: self publishing
GENERE: fantasy
NARRAZIONE: narratore esterno in terza persona
AMBIENTAZIONE: Parigi
CATEGORIA: seconde possibilità
FINALE: no cliffhanger
COPPIA: Patrick, comandante di una nave; Renèe, giovane restauratrice amante dei misteri esoterici.




SINOSSI

Patrick Duboiseiker, noto per la sua bellezza e l'alone di mistero che lo circonda, è uno dei più famosi Dreiker che abbia mai solcato i Sette Mari di Idirion.
Renèe Beumont è una giovane restauratrice, molto apprezzata nel suo ambiente, e specializzata nel recupero di oggetti esoterici ed oggetti medievali.
Le loro strade sono destinate ad incrociarsi magicamente, come i loro Mondi: distanti ma allo stesso tempo vicini.
Tra la passione che esplode sconvolgendo le loro vite e le incomprensioni che minacciano la loro storia appena nata, riusciranno a spezzare la maledizione che lega Patrick ad una delicata boule de neige?

RECENSIONE


Ne leggo molti di romanzi e racconti, di ogni genere e di ogni lunghezza ma quando tra le mani mi capita un romanzo unico, frutto di una fantasia originale che mi permette di emozionarmi e viaggiare con la mente, ne rimango completamente folgorata.
Non farò spoiler ma mi limiterò a parlarvi in brevi righe di questo fantastico racconto.
L'affascinante Patrick Duboiseiker è il comandante di una nave commerciale e a volte pirata su commissione in un mondo chiamato Idirion. Idirion è un mondo fatto di magie, di streghe perfide e di divinità benigne pronte ad aiutare gli umani e ad intervenire per salvaguardare il loro destino.
Il comandante Patrick, uomo ambito dal sesso femminile, è coraggioso, impavido, pieno di risorse e terribilmente gentile.
Un giorno si imbatte in un viaggio per mare e sfortunatamente sul suo cammino incontra la strega Gayla, che a causa di un suo rifiuto, lancia su di lui una terribile maledizione.
Renèe Beumont è una restauratrice valida, specializzata nel campo di oggetti medievali ed esoterici. Lei è una donna intelligente, caparbia e tenace. Il suo lavoro la porta a viaggiare e a visitare posti magici ed è proprio uno dei suoi viaggi che le stravolgerà la vita. Aggirandosi nei pressi di musei e negozi di antiquariato la sua curiosità viene catturata da una particolare boule de neige, una di quelle tipiche palle di neve che racchiudono mondi sotto vetro e che scuotendole viene giù un paesaggio innevato o un particolare paesaggio.
Ma questa boule de neige è molto particolare: la base è il ponte di una nave e il personaggio presente è un affascinante comandante dagli occhi smeraldo da cui Renèe è particolarmente attratta.
Spinta dalla curiosità e dalla strana leggenda che alleggia intorno a quello strano oggetto, compra la boule e torna nella sua città parigina. Nonostante la sua diffidenza nei confronti della leggenda cerca di conservare la boule in un luogo sicuro.
Ma inaspettatamente avviene qualcosa di magico e di stupefacente che colpisce Renèe.
Le strade di Renèe e Patrick che fino a poco tempo prima si dirigevano su linee parallele senza mai toccarsi, ora sono destinate ad incrociarsi. E non solo le loro vite ma anche i loro corpi: una passione sfrenata si impossesserà di loro e capovolgerà le loro sorti. E nonostante la rapidità con il quale cresce e si dirama il loro sentimento, c'è qualcosa di profondo e unico che li lega fin dal primo incontro.
Patrick, passionale e irresistibile, scuote le convinzioni di Renèe, le regala momenti indimenticabili e le dà una ragione per cui vivere. Renèe invece è il porto sicuro di Patrick, è la prima e unica donna che lo affascina e lo rende schiavo del suo tocco. Due mondi che si intersecano, quello fantastico e quello umano, due mondi che dovrebbero rimanere distanti ma che per la prima volta permettono l'incontro di due fiamme gemelle destinate ad incontrarsi.
Le leggende e la storia sono narrate in modo piacevole e entusiasmante sullo sfondo di un'atmosfera parigina incantevole, luminosa e romantica. Seppur narrato in breve righe, Idirion è un posto affascinante e incantato con personaggi con indole buona e malvagia che intervengono per modificare il corso degli eventi.
Una boule de neige per San Valentino è un racconto magico e sensuale che attraverso la narrazione in terza persona presenta una panoramica completa della storia e dei personaggi. La suspense consente di mantenere elevata l'attenzione e la curiosità ci spinge a voler conoscere di più, ad incalzare nella lettura e a rimanere vuoti al termine della storia. Le scene erotiche sono descritte elegantemente, trasudano passione e desiderio, sentimento e amore in un'alternanza di emozioni differenti.
Lo stile è semplice e ben narrato; i personaggi sono ben strutturati. Ho adorato l'iniziale diffidenza di Renèe, i suoi timori e le sue fragilità; Patrick tende a occupare gli spazi vuoti di lei, a ridarle un motivo per ricominciare ad amare.
L'amore è costanza, si veste di cure e attenzioni, di fiducia e perseveranza, di intensi momenti infiniti ed attimi rubati di felicità. Per l'amore non c'è ostacolo, né muro: l'amore è provare e ritentare.
L'amore è tutto ciò che manca nella vita dei nostri protagonisti e tutto ciò di cui hanno bisogno.

Raffaella


Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari