giovedì 24 agosto 2017

RECENSIONE IN ANTEPRIMA "Big love" - #2 Welcome series di JAY CROWNOVER

Buongiorno lettori, oggi Sabrina ci parla in anteprima di Big love dall'inglese Better when he's bold, secondo volume della serie Welcome to the Point di Jay Crownover in uscita oggi con Newton Compton. Brysen è la brava ragazza, Race il ragazzo cattivo, o così sembra. Cosa nasconderà il ragazzo cattivo?

TITOLO: Big love
TITOLO ORIGINALE: Better when he's bold
SERIE: #2 Welcome to the Point, autoconclusivo
AUTORE: Jay Crownover
DATA D’USCITA: 24 Agosto 2017
EDITORENewton Compton
GENERE: rosa contemporaneo
NARRAZIONEpov alternati in prima persona
AMBIENTAZIONE: Point (città fittizia)
CATEGORIA: seconde possibilità
FINALE: no cliffhanger
COPPIA: Brysen, migliore amica di Dovie; Race, fratello di Dovie.



TRAMA

Quando ti muovi in un mondo oscuro e corrotto, per dominare la situazione non devi mai mostrare di aver paura. Solo così potrai controllare strade e persone senza scrupoli. Race Hartman è sufficientemente coraggioso, intelligente e sbandato per riuscire a diventare il capo di un posto come il Point. Dove ci saranno sempre cose brutte e cattivi da mettere in riga, ma in cui un uomo forte può ridurre i danni al minimo. Race ha un piano… riuscirà a impedire l’annientamento totale di quel luogo senza distruggere se stesso? Brysen Carter ha sempre visto Race per quello che è davvero: un ragazzo bello, dolce, ma troppo pericoloso. La tentazione di crogiolarsi nel suo bagliore dorato è forte, ma Brysen sa che finirebbe per scottarsi. Ha già tanti problemi, non ha certo bisogno di crearsene altri a causa di Race. Ma quando Brysen deve affrontare una minaccia che potrebbe essere la cosa più pericolosa che il Point abbia mai prodotto, è costretta a prendere una decisione: perché l’unica persona che potrebbe aiutarla a salvarsi è proprio l’uomo che lei non può permettersi di avere.

RECENSIONE

Buongiorno readers, oggi vi parlo di Big Love, chi conosce Jay Crownover? Con il primo libro, Bad Love, è stata capace di far innamorare milioni di ragazze al suo stile, ai suoi personaggi e alla sua storia. Nel secondo libro, purtroppo, a volte ho fatto fatica a continuare la lettura.
Brysen è una brava ragazza, studia e lavora e più di tutto vuole non dover mai più tornare a casa. Con una madre depressa e oppressa dall'alcol, un padre assente e una sorella da proteggere, non può far altro che ritornare dov'è cresciuta.
Brysen fa di tutto per cercare di proteggere sua sorella dai problemi della sua famiglia. Ho visto in Brysen un personaggio forse troppo monotono. Buona, altruista, troppo artefatta, senza una macchia fino a quando qualcuno non la prende di mira. Mi è sembrato così surreale che, ad un tratto, qualcuno volesse farle male.
Race, che abbiamo avuto modo di conoscere nel primo libro, è un personaggio oscuro, completamente lontano da Brysen e nonostante ciò la vuole. Brysen è la migliore amica di Dovie ed è attratta da suo fratello Race, ma sa bene che non può permettersi altri problemi in questo momento.
Il personaggio di Race mi ha un po' delusa, la scelta di diventare ciò che è, è solo sua. Dall'essere la star più popolare ad essere un delinquente ci passa molta strada, forse troppa.
E' vero alcuni avvenimenti di certo non sono stati belli, ma ad arrivare a fare ciò che fa, ci è arrivato da solo. Non ho trovato sintonia con i personaggi, molte volte mi sono chiesta perché facessero determinate azioni o il motivo del loro comportamento. Non c'è stata armonia o feeling, cosa che adoro trovare nei libri che divoro.
L'autrice ha una scrittura semplice e scorrevole, mi spiace non aver trovato quella scintilla. Il libro letto da solo, senza aver letto Bad Love, è un po' difficile da capire. Tiene una linea, riprende i temi del primo libro, quindi consigli odi leggere prima Bad Love e poi questo secondo libro. A causa delle minacce rivolte a Brysen, Race inizierà a starle sempre più vicino e da evitarsi inizieranno a conoscersi. La chimica tra i due personaggi è palpabile. Mi spiace non essere stata coinvolta come avrei creduto da questo secondo libro. Spero che il terzo libro mi farà ricredere ancora e mi piacerà anche più del primo.

Sabrina

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari