mercoledì 3 gennaio 2018

RECENSIONE "Deejay per caso" di CHRISTIAN SIMONIELLO

Ciao readers, oggi Angela ci parla di Deejay per caso, romanzo di narrativa contemporanea dalla penna di Christian Simoniello, edito Cavinato Editore. In una serata di dicembre, grazie al profumo del mandarino che sta sbucciando, Stefano percorrerà tutta la sua vita dal trasferimento da Torino a Milano per lavorare alla Vinyl Radio. Tra musica, famiglia, amici e l'amore, vivrete con lui un percorso di vita non sempre positivo, ma sognatore e coraggioso.

recensione deejay per caso di christian simoniello

TITOLO: Deejay per caso
SERIE: autoconclusivo
AUTORE: Christian Simoniello
DATA D’USCITA: 21 Marzo 2017

EDITORE: Cavinato Editore
GENERE: narrativa contemporanea

NARRAZIONE: pov maschile in prima persona
AMBIENTAZIONE: Milano/Torino
CATEGORIA: seconde possibilità
FINALE: no cliffhanger
PROTAGONISTA: Stefano, deejay. 






TRAMA

Una fredda notte di dicembre e l'odore di un mandarino sbucciato: basta questo per far riaffiorare certi ricordi... il suono della radiosveglia, i gradini scesi due alla volta e il colloquio che da tanto Stefano aspettava: deejay di Vinyl Radio?! Il trasloco e le ombre dal passato rimettono tutto in discussione. Milano si mescola a una vacanza con gli amici in Puglia, e il cuore di Stefano, che sembrava essersi addormentato per sempre, si risveglia quando Serena appare e scompare fra i vicoli dei paesi del Gargano e nei suoi sogni. A suon di musica, Stefano proverà a prendersi la vita che vuole vivere e l'amore.

RECENSIONE


In una notte di dicembre prima di riunirsi con gli amici, Stefano sbucciando un mandarino, ricorda la sua vita attraverso il profumo del frutto. Ed è tra Torino, Milano e altri luoghi citati, che ha luogo la storia di Stefano, un uomo di origini pugliesi che da Torino si trasferisce a Milano per lavorare alla Vinyl Radio, prima come tecnico poi come deejay.
recensione deejay per caso di christian simoniello
La vita di Stefano è un continuo tra alti e bassi, racconta della sua famiglia, del trasferimento dei suoi al nord, un posto comunque diverso ma con radici che però non si sono mai perse. In seguito racconta di come ha conosciuto i suoi due migliori amici e come hanno continuato a sentirsi col passare degli anni, nonostante ognuno abbia una propria vita. Ed è durante una vacanza in Puglia che incontra Serena, una ragazza bellissima dagli occhi verdi che ruba la sua attenzione appena i loro occhi s'incrociano. Il libro è raccontato dal punto di vista di Stefano, protagonista principale. Durante la narrazione vengono citate alcune canzoni e cantanti ed è per questo che sembra quasi una storia raccontata da Stefano come speaker radiofonico. I capitoli sono tanti ma sono corti, difatti la lettura è molto scorrevole. La storia non mi ha entusiasmato più di tanto, mi è piaciuto per l'autobiografia, anche se alcune parti sono romanzate. Sono un sostenitrice dei libri ambientati in Italia, ne mancano ed è sempre bello leggerli.
recensione deejay per caso di christian simoniello
Stefano è un uomo che ha fatto degli sbagli come ogni essere umano, ha deluso alcune persone a lui care, ma non ha mai mollato i propri sogni e i propri pensieri. Nella vita ha comunque cercato di superare i problemi e si è dimostrato capace di farlo fino in fondo. L'amore per lui è qualcosa di bello e forte, un sentimento che bisogna guadagnarsi e coltivare col tempo. Quando incontra Serena è un colpo di fulmine, non si sarebbe mai aspetto di innamorarsi al primo sguardo. Fortuna vuole che anche lei abiti a Milano ed è grazie ad una trasmissione radiofonica che condurrà proprio lui, riuscirà a trovarla. Inizialmente non sarà una storia facile ma riusciranno a venirne fuori felicemente. Se amate la musica, la radio e le storie di narrativa, allora questa è la storia che fa per voi!


Angela


Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari