domenica 13 maggio 2018

RECENSIONE "La spia di Milord" di Fabiola D'Amico

Buongiorno lettori, oggi Angela ci parla de La spia di Milord, romanzo breve erotico e storico dalla penna di Fabiola D'Amico, uscito il mese scorso in self. Juliette de Balzac è una giovane spia vergine che viene mandata dal primo Ministro francese a Londra per uccidere un estremista, che ha complottato contro Napoleone. Juliette è costretta ad accettare, ma sarà in grado di farlo? E dopo una notte di passione con Lord David Hamilton, l'uomo che dovrà uccidere, riuscirà a portare a termine il lavoro per cui è stata mandata?

TITOLO: La spia di Milord
SERIE: autoconclusivo
AUTORE: Fabiola D'Amico
DATA D’USCITA: 12 Aprile 2018
EDITORE: self publishing
GENERE: historical erotic romance
NARRAZIONE: narratore onnisciente in terza persona
AMBIENTAZIONE: Parigi - Londra del 1800
CATEGORIA: seconde possibilità
FINALE: no cliffhanger
COPPIA: Lady Juliette de Balzac, spia vergine incaricata di uccidere un sovvertitore inglese; Lord David Hamilton, conte inglese.



TRAMA

Parigi- Londra 1800
Dopo l'attentato a Napoleone il primo Ministro Fouché manda a Londra una sua giovane e vergine spia per stanare gli ideatori del complotto. il suo compito sarà uccidere chi ha aiutato il sovvertitore. Juliette non può sottrarsi a questo compito e si ritrova coinvolta in una vendita di vergini. Il suo acquirente è Lord Hamilton, all'apparenza un nobile buono a nulla. Dopo una notte di passione infuocata, Juliette capirà che spesso le persone indossano maschere. Porterà a buon fine la missione? E ucciderà il lord?


RECENSIONE

la spia di milord fabiola d'amico
Ci troviamo nel 1800 nelle due città di Parigi e Londra. Il primo Ministro Joseph Fouché, decide di mandare a Londra una giovane spia vergine per uccidere uno degli estremisti che hanno ideato l’attentato a Napoleone. La prescelta del primo Ministro è Juliette de Balzac, una ragazza giovane, caparbia ed ingenua, dai capelli castani e dagli occhi verdi, che viene praticamente costretta a obbedire agli ordini del Ministro. Juliette accetta la missione per cui è stata scelta, lasciando una parte del suo cuore a Parigi e aspettando il momento giusto per svolgere il suo compito e tornare a casa.
la spia di milord fabiola d'amico
Ma non tutto va sempre come crediamo o speriamo, infatti Juliette viene presa alla sprovvista quando si trova coinvolta in una vendita di vergini. Lord David Hamilton è il suo acquirente, un conte dall’aspetto di un dandy, dai capelli neri e gli occhi azzurri, al quale interessano solo il gioco e le belle donne. Ma sarà veramente così? Juliette e Lord Hamilton trascorrono una notte di fuoco e Juliette capisce che non sempre le persone si mostrano per quello che sono. Riuscirà Juliette a portare a termine il suo compito? E cosa succederà tra lei e David? La spia di milord è un romanzo storico erotico breve. Avevo paura, infatti, che per la sua lunghezza non mi sarebbe piaciuto, ma quest'autrice è stata in grado di sorprendermi, perché nonostante la brevità, questo romanzo è molto bello.
la spia di milord fabiola d'amico
Il linguaggio usato è appropriato per l'epoca in cui è ambientato, difatti la lettura è molto scorrevole, tanto che l'ho terminato in fretta. Juliette è una ragazza giovane che ha sofferto e le è rimasta solo una cosa speciale a cui tiene e per cui farebbe di tutto. L’incontro con Lord Hamilton però le fa battere il cuore e anche soccombere ad una passione focosa che prenderà il possesso di entrambi. David, invece, è un conte, che mostra alla società una parte della maschera che indossa, ma in realtà nasconde qualcosa. Ma cosa? Juliette lo scoprirà e si accetteranno per ciò che sono. Sono presenti anche altri personaggi secondari, alcuni dei quali molto importanti, altri invece meno. Se vi piacciono i romanzi storici con qualche sfumatura erotica, vi consiglio la lettura di questo racconto.


Angela


Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari