sabato 29 aprile 2017

RECENSIONE Duologia "Bello ma dannato" di ANISA GJIKDHIMA

Salve lettori, oggi Angela ha stilato ben due recensioni per parlarvi della duologia erotica Bello ma dannato di Anisa Gjikdhima.
Nella Grande Mela Elisa Stone, una giovane studentessa di giurisprudenza farà la conoscenza del bello e dannato Erik Truston, titolare dell'omonima azienda. Vi faranno vivere diversi momenti di timori, felicità, rinascita, gelosie, amicizie e litigi, ma soprattutto vi faranno conoscere la potenza del loro amore.


TITOLO: Attrazione
SERIE: #1 Bello ma dannato
AUTORE: Anisa Gjikdhima
DATA D’USCITA: 19 Novembre 2016
EDITORE: self publishing
GENERE: erotico
NARRAZIONE: pov femminile in prima persona
AMBIENTAZIONE: New York
CATEGORIA: seconde possibilità
FINALE: si cliffhanger
COPPIA: Elisa, studentessa di giurisprudenza; Erik, multimiliardario.





SINOSSI

Elisa Ston è una ragazza decisa, con la testa ben piantata sulle spalle e un'idea chiara del futuro che vuole per sé: una carriera da avvocato e un compagno gentile che la ami. Ma non ha fatto i conti con Erik Truston. Multimilionario di ventinove anni, l'uomo entra nella sua vita come un uragano e la sconvolge. Erik non potrebbe essere più diverso dall'uomo che Elisa immaginava accanto a sé. Arrogante, presuntuoso, calcolatore e spesso glaciale, crede di avere il mondo ai propri piedi. Un mix di difetti che Elisa vorrebbe tenere a debita distanza, eppure le basta guardare i suoi occhi azzurri per perdere completamente il controllo...



RECENSIONE




New York è una delle metropoli più famosa del mondo, se non proprio la più famosa. Qui avviene la vicenda di Elisa Stone, una giovane studentessa di giurisprudenza che due anni prima ha perso i genitori in un incidente stradale.


“La mia vita si è trasformata
da tutto a niente e non per mia scelta.”

Ha perso le due persone più importanti della sua vita, una perdita per la quale soffre molto, ma grazie all'aiuto della sua migliore amica Claire, è riuscita ad andare avanti.
I suoi genitori fortunatamente le lasciano in eredità tutto ciò che possedevano, consentendo così ad Elisa di vivere una vita ordinaria. Il sogno di Elisa però è quello di proseguire con l’università che ha interrotto per via della perdita dei suoi genitori; decide inoltre di cercare un lavoro che le porti un po’ di esperienza per il futuro.

Dopo aver mandato alcuni curriculum in varie aziende, l’istinto la porta a mandarlo anche ad una nuova e nota azienda del settore finanziario che si sta espandendo sempre più, la Truston. Per Elisa essere assunta dalla Truston sarebbe un'esperienza nuova da inserire nel suo curriculum, ma non spera tanto di poterci arrivare.

Una settimana dopo una telefonata inaspettata le cambierà la vita: Elisa viene convocata per un colloquio con il titolare della Truston ed entusiasta chiede all’amica stilista Claire di aiutarla con l’abbigliamento. Con tutto l’entusiasmo si dirige alla famosa azienda e qui incontra Erik Truston, il proprietario di quell’impero. Lui è anche lo sconosciuto che aveva incontrato precedentemente ad una sfilata di Claire: è un uomo bellissimo, alto, moro e con due paia di occhi azzurri che la catturano immediatamente. Col passare dei giorni Erik cerca di conquistarla flirtando con lei anche al di fuori dell'attività lavorativa ma essendo un uomo diverso da come lei se lo era immaginato, Elisa è restia. 


“Non potrai fuggire per sempre”.
“Non ho bisogno di fuggire.

Semplicemente non puoi avermi”.
“Io ottengo sempre ciò che voglio, piccola”

Una sera in un locale, Elisa subisce un tentativo di stupro da parte di un ragazzo ubriaco, ma fortunatamente interviene Erik che la accompagna a casa di lei. Poiché Elisa abita da sola e dopo quel trauma non se la sente di rimanere da sola, lo invita a tenerle compagnia e a trascorrere la sera con lei.
Da quel momento in avanti iniziano a conoscersi e ad essere sempre più consapevoli dell’attrazione che provano l’uno per l’altra, ma Erik anche se è un uomo attraente ha comunque molti difetti: è un uomo arrogante, dispotico, lunatico e possessivo.
La storia continua tra alti e bassi, si lasciano e si riprendono. Elisa ormai si è scoperta innamorata di quell’uomo che le è entrato inconsapevolmente sotto pelle ed Erik dal canto suo non riesce a starle lontano, non riconosce quel sentimento che prova, ma la considera totalmente sua.
Accadono molte situazioni, subentreranno molti personaggi durante la storia, ci saranno viaggi con gli amici, il ricongiungimento di Erik con il fratello grazie ad Elisa, le gelosie che insaporiranno tutta la vicenda per concludere con la scoperta dell’amore da parte di Erik attraverso una proposta inaspettata.

"Adesso e tutto diverso perché
siamo entrambi consapevoli che ci amiamo.
Non ho mai amato nessuno come amo lui,
non ho mai desiderato nessuno quanto lui.
E' piombato nella mia vita improvvisamente,
in modo inaspettato. Sembrava solo attrazione.”


TITOLO: Passione
SERIE: #2 Bello ma dannato
AUTORE: Anisa Gjikdhima
DATA D’USCITA: 14 Febbraio 2017
EDITORE: self publishing
GENERE: erotico
NARRAZIONE: pov femminile e 2 pov maschili alternati in prima persona
CATEGORIA: seconde possibilità
FINALE: si cliffhanger
COPPIA: Elisa, studentessa di giurisprudenza; Erik, multimiliardario.



SINOSSI

Bello ma dannato – Attrazione sembrava una storia d’amore a lieto fine. Ma non è sempre oro tutto ciò che luccica. In effetti, essere la compagna di Erik Truston non è semplice, soprattutto per il suo passato burrascoso e avvolto nel mistero. Il giorno delle nozze accade l’impensabile, la sposa non si presenta all’altare. Un passato che bussa prepotentemente capovolgendo la situazione. Un uomo freddo e calcolatore come Erik, è abituato ad affrontare tutto, ma anche lui ha un tallone d’Achille, ed è Elisa. Inizia cosi una corsa contro il tempo, un susseguirsi di colpi di scena che portano al limite gli innamorati.

Bello ma dannato – Passione, è il secondo volume della duologia Bello ma dannato. Un turbine di passione incandescente, un amore travagliato. Lui, consumato dall’ossessivo bisogno di controllo tenterà di riprendersi ciò che gli appartiene. Lei, una donna dal carattere deciso. Un unione impossibile?

RECENSIONE


La storia della giovane Elisa e del bellissimo Erik sembra che continui nel migliori dei modi. Elisa sta aspettando il loro primo figlio e stanno per sposarsi, lei ripensa ai momenti passati insieme ad Erik e si accorge di provare un amore profondo e molto forte che si fortificherà nel momento in cui nascerà il bambino e diventeranno una famiglia.

“Erik è stato la mia salvezza,
ha fatto in modo che credessi nell’amore eterno.
La nostra storia non è mai stata semplice
e forse anche per questo lo amo sempre di più.”

Ma proprio mentre Elisa sale da sola nella macchina che dovrà portarla in chiesa, viene rapita da una vecchia conoscenza presente nel primo libro che si vuole vendicare di Erik.
Stefan la porta in una piccola casetta in mezzo alla campagna, Elisa cercherà di scappare in tutti i modi possibili senza riuscirci. Una mattina, il suo aguzzino la obbliga a scrivere una lettera per Erik in cui scrive che lo lascia per un altro uomo e che non vuole essere cercata, ma Elisa si rifiuta categoricamente e Stefan preso da una cieca furia la picchia massacrandola di botte a tal punto da farle perdere i sensi. L’ultimo istinto e pensiero di Elisa prima di svenire vanno a quel fagottino che sta crescendo nella sua pancia.


“ La vita può passarti davanti in un attimo,
ti scivola via e tu non puoi fare niente.”

Erik riuscirà a trovare Elisa, ma purtroppo vivranno altri periodi negativi: subiranno una perdita gravissima ma riusciranno ad andare avanti grazie alla costante presenza dell’altro. Elisa però verrà messa alla prova da una decisione forzata, facendole passare per l’ennesima volta una grave perdita o almeno apparentemente.


Ma dopo il temporale arriva sempre l’arcobaleno e qui il finale trionfa con l’amore, quello che nella vita si prova solo una volta ed è per sempre.

Ho incominciato la lettura di questa storia con molto entusiasmo, inizio molto promettente, ma poi continuando a leggere le vicende narrate non mi hanno colpito molto, non ho trovato nulla di nuovo in questi due libri, a parte l’incontro folgorante alla sfilata di moda; il resto è stato tutto già visto e rivisto, non è una storia scritta male, ma ci sono salti temporali molto lunghi che confondono e non capisco per quale motivo nel primo libro sia stato usato solo un pov  e nel secondo invece vengano aggiunti altri due.
È una storia gradevole, ma non mi ha trasmesso quelle emozioni forti e improvvise che un libro dovrebbe far provare. Secondo me l’autrice avrebbe potuto fare molto di più.


Angela

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari