martedì 13 giugno 2017

RECENSIONE "La chiave di Midgaard" di MADDALENA CAFARO

Ciao readers, oggi Raffaella vi parla de La chiave di Midgaard, il primo capitolo di una avvincente e adrenalinica serie urban fantasy I guardiani di Yggdrasil dell'autrice Maddalena Cafaro, edito Delos Digital. La storia è incentrata sulla figura di Sasha, una giovane sedicenne come tante che fin dalle prime pagine sembra dimostrarsi speciale agli occhi del lettore per la sua capacità di possedere la magia ma di non essere ancora in grado di maneggiarla. Una serie di eventi la catapulteranno nel mondo fantastico Yggdrasil, in cui la natura è incontaminata e i quattro elementi, terra, sole, aria e acqua vivono in armonia tra loro e sono maneggiati dalle creature magiche che vi vivono. Sasha dovrà affrontare se stessa, i suoi poteri e il suo destino, dovrà schierarsi dalla parte del bene per sconfiggere il male, proverà l'amore e il dolore del tradimento e della perdita.

TITOLO: La chiave di Midgaard
SERIE: #1 I guardiani di Yggdrasil
AUTORE: Maddalena Cafaro
DATA D’USCITA: 7 Febbraio 2017
EDITORE: Delos Digital
COLLANA: Odissea Wonderland
GENERE: urban fantasy / Young Adult
NARRAZIONEnarratore esterno in terza persona
AMBIENTAZIONE: Stati Uniti; Yggdrasil (ambientazione fantastica)
CATEGORIA: mistero, magia
FINALE: si cliffhanger
COPPIA: Sasha, giovane diciasettenne che scopre le sue radici; Alec, il nuovo amico di Sasha e ragazzo per cui nutre dei sentimenti.




SINOSSI

Sasha ha quasi diciassette anni, un lavoro part-time, una Mini rossa e la vita tranquilla di un'adolescente americana. Tutto questo sta per cambiare. Le storie che le ha raccontato sua madre sono sempre più vere e rischiano di travolgerla, ma i guardiani arrivano in suo soccorso. Così Sasha viene a sapere delle sue radici e del mito attorno al quale il suo mondo sembra ruotare, la sua terra natia: Yggdrasil. Anche se nulla può davvero prepararla alla "rivelazione" verso cui gli eventi la stanno portando... Decisa a ritrovare la sua famiglia e a scoprire cosa le riserva il destino, Sasha accetta il ruolo che le "norne" hanno stabilito per lei, sfidando apertamente i nemici e guardando a fondo nel proprio cuore.

RECENSIONE


Avvincente!
Già a partire dal prologo la storia si rivela ricca di azione e di mistero con paesaggi e ambientazioni fantastiche che rispecchiano in qualche modo la realtà e la bellezza del mondo che ci circonda. L'autrice ha saputo dosare con abilità e capacità innovativa la suspense, la fantasia, la magia e tutto ciò che gravita intorno al romanzo.
Il pilastro della storia è la magia, magia adoperata a fin di bene o a fin di male e di prevaricazione.
La storia è incentrata sulla figura di Sasha, una giovane sedicenne come tante che fin dalle prime pagine sembra dimostrarsi speciale agli occhi del lettore per la sua capacità di possedere la magia ma di non essere ancora in grado di maneggiarla. Un giorno Sasha rincasando nella sua casa scopre che i suoi genitori e il suo migliore amico sono scomparsi e che il loro rapimento ha lasciato una scia di sangue che non auspica un riscontro positivo.
Cosi, improvvisamente la vita di Sasha viene ribaltata dall'oggi al domani con il conseguente arrivo di un gruppo di guardiani che hanno il compito di proteggerla e di insegnarle tutto ciò che c'è da sapere sul suo essere e sul suo mondo natio: Yggdrasil. Yggdrasil è un mondo fantastico di distese verdi in cui la natura è incontaminata e i quattro elementi, terra, sole, aria e acqua vivono in armonia tra loro e sono maneggiati dalle creature magiche che vi vivono. Ma non solo, oltre ai guardiani vivono anche grifoni, maghi e valchirie, ognuno dei quali ha un compito preciso e un elemento da adoperare.
Esistono inoltre, dei magici portali che possiedono un potere immenso  e che se finissero nelle mani sbagliate, potrebbero portare squilibrio tra i mondi.
Così i guardiani nei mesi successivi si prenderanno cura di lei, le insegneranno ad utilizzare i suoi poteri, la addestreranno ai combattimenti e nel contempo investigheranno sulla scomparsa dei suoi cari.
Ma il corso degli eventi sembra infittirsi e l'arrivo di un nuovo studente di nome Alec metterà in discussione i sentimenti e le emozioni di Sasha.
Sasha non è a conoscenza del destino che l'attende, delle prove a cui sarà sottoposta, è ignara di tutto ciò che la circonda e che prima o poi dovrà affrontare. E' un destino che l'ha accompagnata sin dalla sua nascita e che con il passare del tempo la madre le ha raccontato e che lei non ha capito veramente. Solo ora le tornano a mente tutti i suoi racconti e insegnamenti e solo ora ha la possibilità di utilizzarli e di combattere il male che incombe su di lei come un'ombra silenziosa e camuffata. Dovrà affrontare se stessa, i suoi poteri e il suo destino, dovrà schierarsi dalla parte del bene per sconfiggere il male e proverà il dolore del tradimento e della perdita. Siamo di fronte ad una vera e propria eroina disposta a tutto pur di combattere e salvare le persone che ama, è un'eroina che conta sulle sue forze e sui suoi poteri ma in certi momenti il dolore e la paura la pervadono e le fanno perdere il senso dell'orientamento.
La chiave di Midgaard è il primo appassionante e adrenalinico capitolo di questa saga urban fantasy spettacolare che riserva al lettore suspense e mistero, colpi di scena e scoperte. Sasha verrà catapultata in mondi nuovi, in realtà diverse da ciò che si è sempre aspettata. Nelle sue mani è in bilico la vita dei mondi e solo lei, contando sulle sue forze, può riuscire a salvarli. Ritengo che questa saga è una delle più belle che abbia mai letto: l'intreccio di magia, pericolo, violenza, adrenalina, amore, dolore e coraggio sia spettacolare.
Lo stile è ben costruito, la lettura risulta fluida in particolare a partire dalla seconde parte, in quanto al lettore viene presentata una prospettiva della storia e del mondo magico narrato.
Pagina dopo pagina viene svelato tassello dopo tassello ogni colpo di scena e ogni rivelazione. Mi ha intrigato la sfera magica, la capacità dell'autrice di ingarbugliare tutti gli elementi e di creare una storia entusiasmante in cui nonostante si dica che il bene regni sempre sul male, quest'ultimo riesce sempre a sacrificare degli innocenti a costo di far prevalere il proprio potere.
Ed ora non mi resta che attendere il secondo capitolo e poi il successivo e poi ancora il seguente...

Raffaella


Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari