martedì 7 agosto 2018

RECENSIONE IN ANTEPRIMA "Poise" di Valeria Diurno, Luisa Scrofani

Buongiorno lettori, oggi Raffaella ci parla di Poise, terzo volume paranormal romance della Saga Imbalance di Valeria Diurno e Luisa Scrofani, in uscita oggi in self. Aylin ha scoperto la sua natura e ha compiuto delle scelte difficili per mantenere l'equilibrio tra umani ed esseri soprannaturali. Mentre tutto sembra ricomporsi al giusto posto, nell'ombra ci sono delle forze che tentano di sconvolgere l'intero mondo e di trarre vantaggio dal potere di Aylin. Cosa succederà nel capitolo finale? A quali altre scelte verrà sottoposta?


TITOLO: Poise
SERIE: #3 Imbalance Saga
AUTORI: Valeria Diurno, Luisa Scrofani
DATA D’USCITA: 7 Agosto 2018
EDITORE: self publishing
GENERE: paranormal romance
NARRAZIONE: pov vari in terza persona
AMBIENTAZIONE: Myanmar, Annapolis, San Francisco
FINALE: si cliffhanger
PROTAGONISTI: Aylin, ragazza detentrice del potere Seraphim e Nephilim; Samuel, Ricognitore Seraphim e fidanzato di Aylin.







TRAMA

Dopo la catastrofe di Teheran, Aylin non può restare con i Seraphim e i Nephilim ma non è ancora pronta per tornare alla sua vita da umana a causa della sua instabilità emotiva e psicologica. La ragazza ha bisogno di tempo per riprendersi da tutto ciò che l’ha sconvolta, sperando che trovi presto un equilibrio interiore. Aylin viene così affidata a Samuel e i due vivono diversi mesi lontani da tutto e da tutti. Mentre il loro rapporto si consolida sempre di più e lei incomincia a stare meglio, a San Francisco la vita di tutti gli altri riprende il suo percorso: Sarah e James trovano la forza di uscire dal loro dolore, Katy sta superando non senza difficoltà la fine della sua relazione con Alexander mentre Stephanie, invece, si lega sempre di più ad un Jared in conflitto con se stesso per quello che inizia a provare per lei e le difficoltà oggettive che quel legame comporterà nel tempo. Ogni cosa sembra destinata a sistemarsi ma nulla è ciò che sembra e, mentre le difficoltà di Aylin legate al suo ritorno a casa diventano per lei demoni interiori con cui è costretta a combattere ogni giorno, qualcuno sta agendo nell’ombra ai danni delle tre razze che abitano il pianeta Terra. Poise rappresenta il passaggio tra quello che è stato e quello che dovrebbe essere, è la ricerca disperata di un equilibrio che viene costantemente messo in pericolo dagli eventi e dalle emozioni che vorticano intorno ad Aylin. Poise è l’ultima possibilità perché ogni cosa vada al suo posto.

RECENSIONE

Siamo arrivati al penultimo capitolo del nostro viaggio, un viaggio che vede protagonista una ragazza che scopre di essere speciale, di detenere il potere di due forze soprannaturali che regnano la Terra: Seraphim e Nephilim. Aylin ha ribaltato tutto ciò in cui i Seraphim e i Nephilim hanno sempre creduto, ha cambiato tutta la loro storia e la loro esistenza. Rifiuto, rabbia, incredulità e infine accettazione della natura di Aylin. Tutti quelli che vivono accanto ad Aylin vengono sconvolti, tutte le certezze sulla loro esistenza franano come un castello di carte. Adesso che sono venuti a conoscenza di questa nuova realtà si sentono confusi, increduli, è una rivelazione difficile da tollerare. Con Aylin tutte le regole vengono infrante, i limiti vengono superati, l’equilibrio spezzato. Man mano che il potere di Aylin viene rivelato, i Seraphim e i Nephilim devono prendere le loro decisioni, devono fare delle scelte per la loro razza e per quella umana. Non sanno ancora se il potere che racchiude Aylin sia un dono o una minaccia. E allo stesso tempo devono mantenere celata la loro esistenza come è stato per secoli e devono proteggerli dal nuovo potere incontrollato di Aylin, soprattutto ora che le migliori amiche Stephanie e Katy e il fidanzato di quest’ultima sono a venuti a conoscenza del potere di Aylin. Scoprire la natura di Aylin ha sconvolto tutti, ognuno reagisce in modo diverso per metabolizzare gli eventi sconvolgenti a cui hanno assistito, alcuni di loro accettano la sua natura, altri si pongono mille domande e non riescono ancora a dare una spiegazione logica. E a tutto ciò contribuiscono anche le loro emozioni umane che influenzano le loro scelte e che a volte li spingono a compiere azioni che non attuerebbero mai, emozioni che non sussistono nella natura dei Seraphim e dei Nephilim. Aylin impara ad utilizzare il suo potere, a saperlo gestire e controllare senza far del male a chi le sta intorno, ma molto spesso intervengono le emozioni a frenare le sue azioni. Così è costretta ad allontanarsi dalla base dei Nephilim e Seraphim e a prendersi un periodo di pausa da tutto ciò che le è capitato troppo velocemente negli ultimi mesi per ristabilire l'equilibrio tra mente e cuore. Aylin si è sacrificata per il bene comune, ha eseguito ciò che i Generali hanno ordinato, ma ora è tempo di scegliere per se stessa e per le persone che ama.
Il legame con Samuel si intensifica, l'amore che prova per lui accresce. Parallelamente alla loro storia d'amore, dall'altra parte del mondo assistiamo ai sentimenti sempre più forti tra Jared e Stephanie e ai problemi di quest'ultima di non sentirsi all'altezza del suo Seraphim, al dolore di Katy per la fine della sua relazione con Alexander e alle preoccupazioni di Sarah e James, genitori di Aylin. Mentre tutto sembra ricomporsi al giusto posto, nell'ombra ci sono delle forze che tentano di sconvolgere l'intero mondo e di trarre vantaggio dal potere di Aylin. Cosa succederà nel capitolo finale? A quali altre scelte verrà sottoposta? Lo scopriremo nel capitolo finale che arriverà molto presto. La saga ha una trama di spessore che dà largo spazio alla componente psicologica e che aderisce alla realtà più di qualsiasi altro fantasy, esplorando le emozioni e l’influenza di queste nelle azioni. Linguaggio curato e scorrevole, grazie ad una buona padronanza di linguaggio e ad un eccellente lavoro di editing. Ciò che risalta da questa serie è proprio l’impostazione di una trama che non dà peso preponderante alle azioni e alla psicologia dei personaggi maschili, ma eleva la figura femminile in tutti i suoi dubbi, sofferenze, problemi e la  capacità di risalire in superficie con le proprie forze, affiancata da un protagonista maschile che la sostiene ma che non assume la scena principale. Ciò che questa saga esalta è proprio la mancanza di distinzione tra bene e male.
I Nephilim e i Seraphim hanno il compito preciso di salvaguardare il mondo, di proteggere gli umani e soprattutto loro stessi, ma molto spesso le azioni umane causano delle conseguenze a cui devono rimediare queste creature soprannaturali. L’aspetto paranormale e l’aspetto romance di intersecano dando vita ad una storia molto realistica. Le storie d’amore non sono relazioni impossibili, ostacolate dalle creature soprannaturali, ma sono storie che iniziano, si sviluppano e affrontano tutti i problemi di una coppia umana. Altro tema importante è l’equilibrio tra i quattro elementi: aria, fuoco, terra e acqua. I Seraphim e i Nephilim hanno il compito di proteggere la terra dalla malvagità degli umani che come possiamo vedere nel presente stanno distruggendo il mondo in cui vivono. Questo è un tema molto importante oggigiorno, nonché argomento molto importante affrontato in questa saga da queste due autrici promettenti perché l’ambiente in cui viviamo sta morendo lentamente, a partire dalla distruzione della bellezza delle barriere coralline, dallo sfruttamento costante delle industrie che non fanno altro che inquinare l’aria che respiriamo, dai continui terremoti che causano morti e danni a ciò che vive sulla terra, dall’estinzione di animali protetti che l’uomo sta facendo scomparire. Tutto ciò è un danno per il nostro ambiente e tutte le nostre azioni, anche le più piccole, si ripercuoteranno nel futuro. Non pensate solo al presente in cui viviamo, ma anche al futuro dei vostri figli e delle future generazioni che verranno.

Raffaella



Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari